foto_agrumi

Pompelmo in gravidanza: si può mangiare?

Pompelmo e gravidanza

Il pompelmo è un agrume non molto diffuso sulle tavole italiane.

Infatti, al contrario di mandarini e arance, non si mangia molto spesso. Nonostante ciò, è ricco di nutrienti estremamente benefici per l’organismo.

Ma si può mangiare il pompelmo in gravidanza?

Vediamolo insieme.

Pompelmo in gravidanza: sì o no?

Durante la gravidanza, la donna ha bisogno di vitamine e sali minerali per sentirsi in forma: il pompelmo ne è ricco.

Quindi sì, si può assolutamente mangiare pompelmo o bere succo di pompelmo in gravidanza.

Il pompelmo è ricco di:

  • vitamine;
  • fibre;
  • sali minerali come calcio, potassio, fosforo, sodio e magnesio.

Il pompelmo è ottimo, ad esempio, per una gustosa colazione in gravidanza.

pompelmo in gravidanza

Leggi anche: Mirtillo in gravidanza: proprietà e benefici

Pompelmo giallo e pompelmo rosa in gravidanza: proprietà

Oltre al classico giallo, è molto diffuso il pompelmo rosa, dal sapore più dolce.

In entrambi i casi, le proprietà del pompelmo sono tantissime.

  • È un digestivo, disinfettante e antinfiammatorio.
  • Stimola la corretta produzione dei succhi gastrici, favorendo il funzionamento del fegato e dei reni. I flavonoidi, degli antiossidanti, aiutano il funzionamento del fegato e difendono dall’insorgere di malattie cardiovascolari.
  • Ha proprietà antisettiche e antibiotiche conferite dalla fenilalanina, un amminoacido.
  • Sempre la fenilalanina riduce il senso di fame, facendo sentire pieni.
  • È ricco di vitamina C e fruttosio che lo rendono una fonte di energia, utile soprattutto in caso di attività fisica.

pompelmo in gravidanza

Leggi anche: Marmellata in gravidanza: quale mangiare?

Semi di pompelmo: i benefici

Dal pompelmo e, in particolare dai suoi semi, si ricava un succo molto gustoso.

Vediamo insieme i benefici dell’estratto di semi di pompelmo e le controindicazioni.

  • Riducono le ulcere gastriche e l’acidità di stomaco.
  • Combattono batteri, virus e parassiti di tutti i tipi, tra i quali quelli causa di diarrea.
  • Sono ricchi di antiossidanti e hanno potere antitumorale (soprattutto contro il cancro al colon), oltre che azione contro le allergie e le infiammazioni.
  • Rinforzano le difese immunitarie.
  • Molto forte è il legame fra semi di pompelmo e candida: sono, infatti, utili a contrastare lo sviluppo della Candida albicans, causa di questa fastidiosa infezione.
  • Contrastano l’invecchiamento cellulare grazie alla lotta contro i radicali liberi.
  • Altro rapporto fondamentale è quello fra semi di pompelmo e cistite. Un estratto di questi semi, infatti, aiuta a combattere questo fastidio e, se assunto regolarmente, a prevenirlo.

Quindi sì all’estratto di semi di pompelmo in gravidanza. Esso, però, è utile anche da portare con sé in caso di viaggi, perché può essere utilizzato come disinfettante da spruzzare ovunque.

Occorre, però chiedere sempre prima al medico perché l’estratto di semi di pompelmo ha effetti collaterali in caso di assunzione di altri farmaci.

I farmaci che contrastano con l’assunzione dell’estratto sono:

  • pillola anticoncezionale;
  • ansiolitici;
  • antistaminici;
  • farmaci per il colesterolo;
  • farmaci per l’ipertensione;
  • antibiotici;
  • chemioterapici;
  • immunosoppressori.

pompelmo rosa in gravidanza

Leggi anche: Alle donne incinte è consentito mangiare i cachi in gravidanza?

Agrumi in gravidanza: quali mangiare?

Essendo un cibo molto fresco, il pompelmo è un ottimo cibo contro la nausea che tanto fa soffrire le donne incinte. Così come il pompelmo, anche gli altri agrumi sono molto buoni e ottimi da mangiare in gravidanza perché aiutano a combattere la nausea e non solo.

  • Si possono mangiare i mandarini in gravidanza: ricchi di vitamine A, B, C, P, magnesio, ferro, calcio, potassio, fibre e acido folico. Rinforzano il sistema immunitario, combattono la ritenzione idrica e favoriscono la diuresi.
  • Il limone in gravidanza ha notevoli effetti depurativi e antiossidanti oltre che benefici di ogni tipo.
  • Sì anche al consumo di arance in gravidanza perché ricche di vitamine A, B, C e acido folico.

In generale, la regola fondamentale da seguire per la frutta in gravidanza, così come per la verdura, è di lavarla e disinfettarla attentamente, soprattutto se cresce a terra dove può essere stata a contatto con feci di animali.

Ecco un video che mostra i benefici del pompelmo.

Leggi anche: Banane in gravidanza: pro e contro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *