cachi in gravidanza

Alle donne incinte è consentito mangiare i cachi in gravidanza?

Frutta: cachi in gravidanza

Gli alberi di cachi, frutto proveniente dall’Estremo Oriente, sono arrivati in Italia alla fine dell’800 e si sono diffusi rapidamente, soprattutto in Campania e in Sicilia.

Questo frutto buonissimo è molto dolce e, quindi, sconsigliato per chi soffre di diabete o ha problemi di obesità.

Ma si possono mangiare i cachi in gravidanza? E, soprattutto, è vero che i cachi o i loti fanno ingrassare?

Cachi in gravidanza: si possono mangiare?

Il caco è un frutto molto amato ma, essendo molto dolci, i cachi fanno ingrassare.

I cachi sono cibi da evitare in gravidanza se:

  • si soffre di glicemia alta, diabete gestionale o problemi legati al peso;
  • si hanno problemi di stitichezza: in questo caso va mangiata, come frutta in gravidanza, solo quella matura, evitando accuratamente quella acerba.

Ovviamente come tutte le cose, vanno mangiati senza esagerare, ma uno ogni tanto non farà male. La frutta fa bene ma in gravidanza è opportuno non mangiare troppa frutta, perché potrebbe portare un eccesso di zuccheri nel corpo.

Mangiare frutta consigliata in gravidanza fa bene perché

  • riduce il rischio di aborto spontaneo;
  • previene i difetti embrionali;
  • favorisce il corretto funzionamento intestinale;
  • riduce il rischio di diabete gestazionale;
  • la frutta secca in gravidanza contiene molti nutrienti.

Occorre, però, chiedere sempre al medico che frutta mangiare in gravidanza. Inoltre, i succhi di frutta in gravidanza non sono consigliati perché troppo ricchi di zuccheri.

cachi in gravidanza

Leggi anche: Frutta in gravidanza: quale mangiare?

Cachi: proprietà e benefici

Il caco è composto per quasi l’80% da acqua. Circa il 18% del frutto è composto da zuccheri. Ci sono pochissime proteine, circa lo 0.80%, e pochissimi grassi, lo 0.40%. Il 2.5% del caco è composto da fibre, che lo rendono quindi un frutto lassativo. Tra i minerali presenti nel frutto ci sono: potassio, in grande quantità, seguito da fosforo, calcio, magnesio e sodio.

I cachi sono lassativi se maturi. Se invece il caco è acerbo è un frutto astringente. Per questo, se in gravidanza si soffre di stipsi, è meglio evitare di mangiare cachi acerbi.

I cachi fanno bene perché:

  • sono ricchi vitamina C, ottima per la salute della pelle e per le difese immunitarie;
  • contengono betacarotene, che contrasta i danni dei radicali liberi;
  • sono ricchi di minerali;
  • hanno effetti lassativi, causati dalla grande quantità di fibre presenti;
  • hanno effetti diuretici: dovuti all’alta concentrazione di potassio;
  • hanno un potere energizzante, grazie alla presenza del potassio, che li rende perfetti per chi soffre di astenia e per chi pratica sport;
  • proteggono la salute del fegato e lo depurano;
  • hanno un potere antidolorifico, antinfiammatorio e antiemorragico. Grazie ai sali minerali aiutano contro gli spasmi muscolari e contro i fastidiosi dolori mestruali;
  • sono alleati della milza, del pancreas, dell’intestino e della prostata;
  • proteggono lo stomaco e combattono la gastrite, grazie alla loro polpa;
  • riducono i livelli di colesterolo cattivo nel sangue.

Capita spesso, mentre si mangiano i cachi, di sentire una fastidiosa sensazione allappante. Questo sapore allappante è dovuto al tannino, una sostanza chimica contenuta nel frutto. Il tannino durante la maturazione del cachi si riduce e di conseguenza il gusto appare migliore, più dolce e polposo.

cachi in gravidanza

Leggi anche: Succhi di frutta in gravidanza: si possono bere?

Varietà e calorie dei cachi

Ma perché il caco fa ingrassareQuante calorie ha un caco?

I cachi essendo molto dolci e pieni di zucchero hanno molte calorie. Il contenuto calorico si aggira intorno alle 60/65 calorie per 100 grammi. Come frutto, i cachi di media grandezza pesano circa 200 grammi. Le calorie del caco sono quindi circa 130 per un frutto medio.

Ma quali tipi di cachi esistono?

  1. I cachi mela hanno una polpa più cremosa. Non hanno né lattosio né glutine ma i cachi mela fanno ingrassare perché in un melacaco, le calorie sono circa 65-130 in una porzione media di 100-200 gr. Anche nel caso dei cachi persimon, le calorie sono le stesse, perché è un altro modo per chiamare i cachimela.
  2. I cachi vaniglia sono più compatti.

Come si mangiano i cachi?

  1. Estraendo la polpa con un cucchiaio e mangiandoli freschi.
  2. Inserendoli in macedonie o centrifughe di frutta.

il kaki fa ingrassare

Leggi anche: Frutta secca in gravidanza

Studio Scienze della Comunicazione a Roma, amo il giornalismo e la scrittura. Non sono ancora mamma ma spero di avere una famiglia numerosa e felice. Adoro i bambini, la loro innocenza, spensieratezza e fantasia. "I fanciulli trovano tutto nel nulla, gli uomini il nulla nel tutto." (G.Leopardi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *