foto_marmellata_in_gravidanza

Marmellata in gravidanza: quale mangiare?

Marmellata in gravidanza

Le donne in gravidanza possono mangiare tutto quello che desiderano? Tutte le donne in gravidanza si pongono questa domanda ed è arrivata l’ora di avere tutte le risposte! Si può mangiare marmellata in gravidanza? La riposta è: sì, la marmellata in gravidanza è concessa! Non c’è niente di male, o pericoloso, nell’assaporare della marmellata in gravidanza. La maggior parte delle confetture, sono molto zuccherate. Infatti, è importante mangiare la marmellata salvo casi di diabete gestazionale. La dieta consigliata per il diabete gestazionale sarà quella offerta da un dietologo, endocrinologo o nutrizionista.

La marmellata, essendo estremamente dolce, potrebbe portare ad un aumento dei valori della glicemia. In questo caso è sempre opportuno fare particolare attenzione.

Inoltre, mangiare la marmellata è molto sicuro. Non esiste il rischio di toxoplasmosi per le donne che temono di contrarla mangiando. La sicurezza massima è data soprattutto dalle marmellate presenti in commercio e che possono essere tranquillamente acquistate in un supermercato.

E se la marmellata è fatta in casa? Bisogna sapere che il tempo di cottura della marmellata va dall’ora e mezza alle due ore. La tempistica della cottura varia in base al tipo di frutta e della sua maturazione. Inoltre, prima di inserire la confettura all’interno di un vasetto, è importantissimo sterilizzarlo.

Naturalmente, le marmellate presenti in commercio sono ricche di zuccheri, mentre quelle fatte in casa potrebbero non contenere dolcificanti aggiuntivi.

Quale tipologia di marmellata preferire? In realtà, qualsiasi marmellata può essere un ottimo elemento per una colazione completa. Dalla marmellata alle ciliegie a quelle alla pesca, da quelle al lampone a quelle all’arancia: dipenderà dai gusti della mamma.

Due fette biscottate o una fetta di pane, un po’ di confettura ed il gioco è fatto! Fare la colazione con frutta non è mai un male. Per ogni dubbio riguardante l’alimentazione e alcuni prodotti, non è mai eccessivo chiedere alla propria ostetrica di fiducia o al proprio medico.

Dieta gravidanza

Dieta in gravidanza

Cosa si deve mangiare in gravidanza? L’alimentazione deve essere varia e completa, tale da non escludere i prodotti che non recano danno alla mamma e al bambino. La regola basilare, in gravidanza, è quella di fare degli spuntini frequenti e sani. Questo aiuta la mamma ad avere le giuste energie e, soprattutto, a spezzare la fame nei momenti giusti. Gli esami eseguiti in gravidanza, glicemia in primis, potrebbero essere indicativi per l’acquisizione di regimi alimentari diversi.

Dieta gravidanza

E se una donna volesse dimagrire in gravidanza? Anche questo è possibile, ma solo sotto stretto controllo medico e in caso di obesità o sovrappeso. La donna potrebbe dover seguire una dieta, che comunque offrirà a lei e al suo bambino i giusti nutrienti ed energie.

Dieta inizio gravidanza

Sin dall’inizio della gravidanza la mamma potrebbe chiedersi quale potrebbe essere il trucco per mangiare bene, senza ingrassare. I primi incontri con l’ostetrica o il medico potrebbero essere importantissimi proprio per questo motivo. L’alimentazione in gravidanza non deve essere tanto diversa da quella condotta prima di rimanere incinta. L’importante è non mangiare per due, si rischierebbe solo di incorrere in rischi maggiore (ipertensione o diabete gestazionale).

Cibi da evitare in gravidanza

Tanto si discute sugli alimenti da evitare in gravidanza. Ovviamente, in caso di toxo-test negativo, è importante evitare tutto quello che sia crudo (i salumi, carne, pesce, verdura). Allo stesso modo, gli alimenti eccessivamente grassi o fritti devono essere ridotti proprio per un benessere generale. In gravidanza, inoltre, è importante ridurre la quantità di pesce di cui si conosce l’eccesso di mercurio al suo interno.

23 anni di Catanzaro - ORGOGLISAMENTE Ostetrica. E' l' avventura più bella che potessi immaginare di vivere: testimone della vita che nasce. "Ho visto in sala parto la potenza delle cose" il mio motto. Animatrice per bambini, conduttrice di corsi di preparazione al parto, Ost.ca volontaria in Ospedale. Possiedo un master presso l' Università di Firenze, con diverse competenze ecografiche e cliniche. Email: c.polizzese@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *