foto_giulia_bimba

Giulia, morta a dieci anni: “A Natale regalate i miei giochi ai bimbi poveri”

Giulia, morta a soli dieci anni

È una di quelle storie che nessuno vorrebbe mai sentire. Giulia, una piccola bambina di dieci anni, è morta nel maggio scorso stroncata da un tumore con il quale combatteva da quattro anni e mezzo. Lo scorso maggio la bimba è volata via tra le braccia dei genitori, ai quali ha lasciato un “testamento” unico e speciale.

Il testamento speciale

La piccola Giulia aveva un sogno: regalare i suoi giocattoli ai bambini poveri, che non potevano permetterseli. Ecco perché mamma Eleonora ha mantenuto la promessa e ha donato tutti i giochi della figlia ai coetanei meno fortunati.

Ogni anno Giulia condivideva la sua roba con gli altri bambini ed è ciò che ha fatto anche prima di andarsene, anche se non era consapevole di stare per morire, anzi ha sperato e pregato sino all’ultimo.

ha spiegato la donna all’Ansa.

Leggi anche: Bimba muore per il tumore: era stata curata con la tachipirina

I genitori della piccola hanno dato vita ad una associazione di beneficenza intitolata alla figlia. Questa, chiamata “Il sogno di Giulia”, è oggi impegnata nella raccolta e nella distribuzione di beni ai più bisognosi dai zero ai quattordici anni. Ai meno fortunati si dona di tutto: dai giochi ai vestiti, dai libri alle coperte, dai passeggini ai lettini.

foto_testamento_giulia

L’associazione è nata il 14 settembre e in tre mesi abbiamo aiutato oltre una cinquantina di famiglie, ma sono tantissime le persone che grazie a questo tam tam meraviglioso portano tanto. Questa cosa è bellissima perché vediamo i piccoli andare via con il sorriso: oggi una bambina ha trovato la bicicletta che sognava e un altro bimbo un personaggio dei Paw Patrol dei quali fa la collezione

ha continuato mamma Eleonora.

Leggi anche: Ha la febbre e viene dimessa dall’ospedale: bimba va in coma e muore

Specialmente ora, a qualche giorno dal Natale, parecchi nonni si affacciano in sede per cercare un pensierino da regalare ai propri nipotini, o a chi ne ha più bisogno. E quando le chiedono quale sia invece il regalo che la mamma di Giulia vorrebbe per le festività, lei non ha dubbi: aiutare il maggior numero di persone. Così avrebbe voluto la figlia, strappata troppo presto alla vita.

Studentessa a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *