foto_bimba_tumore

Tumore al cervello: bimba di 7 anni salva grazie ai genitori

Il sorriso “strano” della figlia cela un tumore: la scoperta shock

Si è conclusa fortunatamente al meglio la vicenda che ha avuto come protagonista una bambina di sette anni, salvata per miracolo da un tumore al cervello. Alla piccola Megan Evans, infatti, è stato diagnosticato un cancro cerebrale di dimensioni simili a un mandarino” scoperto, incredibilmente, per caso.

Ecco come i genitori hanno scoperto il tumore

Come riferisce il Daily Record, i genitori della bambina si sono accorti che qualcosa non andava quando hanno notato un piccolo cambiamento nel suo sorriso. Papà Jason e la mamma Charlene infatti, durante una festa organizzata per festeggiare Halloween, hanno visto un cambiamento nei dentini della figlia:

Il suo sorriso era un po’ diverso, c’era qualcosa che non andava bene

ha raccontato il padre.

La corsa in ospedale, poi la scoperta

Ecco perché la coppia ha deciso di portare Megan in ospedale – il Royal Hospital for Sick Children di Glasgow – dove è stata fatta la tragica scoperta: alla piccola è stato diagnosticato un tumore al cervello. La bimba ha subìto una operazione di dodici ore, poi “per fortuna ha iniziato a parlare di nuovo normalmente.”

Una battaglia coraggiosa

Oggi la coraggiosa Megan sta combattendo contro il tumore che, seppur benigno, l’ha lasciata quasi completamente cieca. Non è in pericolo di vita, ma la piccola sta ancora sostenendo le cure per guarire totalmente la parte di cervello colpita dal cancro.

foto_tumore_bimba

Al termine del ciclo di cure, Megan dovrà sostenere un delicato intervento chirurgico non esistente nel Regno Unito ma solo a Berlino, in Germania: ecco perché lo scorso mese la sua famiglia ha creato una pagina Facebook per raccogliere tutto il denaro necessario all’operazione: al momento è stato donato circa il 30% della cifra necessaria.

L’appello su Facebook

Sulla pagina Facebook in questione, si legge:

Il 31 ottobre 2017 come tutti gli altri bambini mi stavo godendo Halloween insieme alla mia famiglia, poi il giorno dopo, il 1 novembre 2017, la mia vita è cambiata radicalmente.

Il post continua con tutto il resoconto delle estenuanti dodici ore di operazione subite.

Dall’operazione la vista di Megan è rimasta “significativamente colpita“, ora la piccola sta usando un bastone di accompagnamento per muoversi.


Leggi anche: Elena Santarelli, il figlio di 8 anni ha un tumore


L’operazione in Germania

In Germania ad aspettare Megan ci sarà il dottor Federov ed il suo team al Centro per il “restauro della vista.” Quello tedesco, infatti, è un centro di stimolazione elettrica terapeutica che ha funzionato su diverse persone di tutte le età ed è stato in grado di ripristinare la loro vista dal 5% al ​​100%.

La mia famiglia non può gestire le spese da sola, saremo molto grati a chi potrà contribuire a cambiare la mia vita in meglio

ha fatto sapere Megan. Data l’area del cervello colpita dal tumore benigno, Jason, il papà della piccola, si dice fiducioso:

Ci sono buone probabilità che la clinica di Berlino sia in grado di ripristinare la visione, ed è quello che speriamo

ha concluso l’uomo.

Studentessa di Lettere a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata! Email: a.marcelli@passionemamma.it

Un'interazione con “Tumore al cervello: bimba di 7 anni salva grazie ai genitori”

  1. Povera bimba..non dite il nome della pagina facebook per donare alla bimba… inserite il nome per cortesia grazie mille

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *