gravidanza 18 settimane

Diciottesima settimana di gravidanza: tutto quello che devi sapere

18 settimane di gravidanza: dubbi e curiosità

Quando una donna scopre di essere in attesa inizia per lei un viaggio meraviglioso lungo quaranta settimane. Se gli esperti consigliano di aspettare la fine del terzo mese prima di considerare una gravidanza sicura, è dalla 18esima settimana di gravidanza che la crescita fetale è in pieno svolgimento.
Tanti sono i dubbi e le curiosità delle mamme in attesa.
18 settimane di gravidanza quanti mesi sono? Quali sono gli esami da fare? Come cresce la pancia in questo periodo o ancora come si presenta un feto a 18 settimane?
Di seguito le risposte a queste e ad altre domande comuni per le mamme che si trovano alla diciottesima settimana di gravidanza.

18 settimana di gravidanza quanti mesi sono e come cresce il bambino

La diciottesima settimana di gravidanza è uno dei periodi più importanti e delicati della gestazione. Sei all’inizio del quinto mese di gravidanza e il bambino inizia a sviluppare gli organi interni e il sistema nervoso. La lunghezza del feto a 18 settimane è di 13 centimetri e pesa 140 grammi (4 cm in più rispetto alla lunghezza del feto a 17 settimane).
Durante il 5 mese di gravidanza il bambino cresce rapidamente. Nelle femminucce la vagina, l’utero e le tube di Falloppio sono già formate e si spostano nella loro posizione finale, mentre nei maschietti i genitali sono ormai distinti. In questo mese sarà quindi riconoscibile in modo chiaro il sesso a meno che il bambino non tenga le gambe chiuse durante l’ecografia.
Il feto a 5 mesi è quasi del tutto formato. L’apparato uditivo è molto sensibile, le orecchie iniziano a sporgere dalla testa e il bambino inizia a percepire chiaramente gli stimoli esterni e a reagire ai suoni troppo alti e improvvisi. È consigliabile in questo periodo parlare molto con il bambino, che inizia a riconoscere la voce della mamma e del papà. In molti poi credono che far ascoltare musica al feto dal quinto mese di gravidanza permetta di rilassarlo e farlo sentire più sereno. Inoltre il feto ha quasi sviluppato completamente i muscoli e i nervi e infatti dalla 18 settimana di gravidanza i movimenti del bambino sono più decisi e vengono avvertiti più frequentemente dalla mamma. Le sue ossa continuano a indurirsi e i polpastrelli di mani e piedi sono del tutto formati. Persino le impronte digitali iniziano a definirsi.
feto 18 settimane
Leggi anche: Diciassettesima settimana di gravidanza

Ecografia 18 settimana di gravidanza

A partire dalla diciottesima settimana di gravidanza è possibile eseguire un’ecografia più dettagliata del bambino, detta ecografia fetale morfologica, che permette di verificare il suo sviluppo e il suo stato di salute.
L’ecografia a 18 settimane serve al medico per valutare la misura della testa, l’addome, la colonna vertebrale, i femori e gli arti del feto. Arrivati a 18 settimane di gravidanza il medico potrà ascoltare il battito cardiaco anche con un semplice stetoscopio e non sarà più necessario fare un’ecografia Doppler.
Sei in attesa di due gemelli? Durante le 18 settimane di gravidanza gemellare i due feti sono separati da una membrana sottile e trasparente. Secondo molte ricerche, però, nonostante siano separati e i loro occhi siano chiusi e la vista non ancora sviluppata, i feti gemelli riescono a percepirsi a vicenda instaurando un legame che durerà tutta la vita.
18 settimane gravidanza gemellare
Leggi anche: Diario della gravidanza, sedicesima settimana

18 settimana di gravidanza: sintomi e segnali a cui fare attenzione

Dalle 18 settimane di gravidanza il peso della mamma inizia ad aumentare in modo più considerevole. Infatti, mentre nel primo trimestre in media il peso aumenta di molto poco, nel secondo trimestre è prevedibile un aumento di circa 300-500 grammi a settimana. In ogni caso è importante tenere sotto controllo il peso per la futura mamma, che non dovrebbe superare i 12/13 kg in tutta la gravidanza.
Tra i sintomi più comuni che vengono avvertiti, arrivati alle diciotto settimane di gravidanza, ci sono:

  • emorroidi (dovute all’alterazione dei livelli di progesterone e dall’aumento di peso che provoca un rilassamento delle pareti venose);
  • dolore alle ossa (dovuto alle articolazioni e ai legamenti che diventano meno solidi);
  • acidità di stomaco (a causa dell’aumento dell’addome);
  • stordimento o vertigini;
  • smagliature;
  • aumento dell’appetito;
  • gonfiore e costipazione;
  • prurito, specialmente attorno alla pancia, alla schiena, alle cosce e alle gambe;
  • problemi a dormire, ansia e sbalzi di umore.

Questi sintomi possono essere frequenti e fastidiosi, ma non indicano qualcosa di preoccupante, mentre ce ne sono altri, spesso sottovalutati, ai quali bisogna prestare molta attenzione. Se al naso congestionato si accompagnano gola infiammata, tosse, febbre e vomito potrebbe indicare un’infezione virale. Secrezioni vaginali trasparenti frequenti invece potrebbero indicare l’esistenza di perdite di liquido amniotico. Infine affaticamento estremo, sete o nausea eccessivi, cambiamenti nella visione, potrebbero indicare la comparsa di diabete gestazionale.
18 settimane gravidanza sintomi
Leggi anche: Quattordicesima e quindicesima settimana di gravidanza: cosa succede?

18 settimana di gravidanza pancia

Come diventa una pancia a 18 settimane? In gravidanza al 5 mese la pancia diventa evidente, si avverte di più la presenza del bambino, che con i suoi movimenti improvvisi attira l’attenzione.
A volte si può notare un piccolo rigonfiamento della pancia, che altri non è che il bambino che appoggia un piede, la testa o un braccio contro quella parte della pancia della mamma.
A fine giornata invece potrebbe capitare di sentire la pancia un po’ più dura del normale, ma in molti casi si tratta solo dello spostamento del bambino, quindi nulla di preoccupante. Se la sensazione di pancia dura però dovesse persistere è bene consultare il proprio medico.
18 settimana di gravidanza movimenti
Leggi anche:Tredicesima settimana di gravidanza

Gravidanza 18 settimane: gli esami da fare

Arrivati a 5 mesi di gravidanza è possibile effettuare la cordocentosi, un esame che permette, tramite il prelievo del sangue fetale, di diagnosticare infezioni fetali e verificare la reale presenza di eventuali anomalie cromosomiche riscontrate all’amniocentesi.
Dalla 14° alla 19° settimana è possibile anche eseguire un esame chiamato “minicurva da carico di glucosio” che consiste nel dosaggio della glicemia prima a digiuno e dopo 60 minuti con l’assunzione di una certa soluzione di glucosio. A 18 settimane di gravidanza è consigliabile iniziare con gli esercizi di controllo della respirazione che serviranno alla mamma durante il travaglio. Inoltre è previsto entro e non oltre la 18 settimana di gravidanza, l’amniocentesi, solo nel caso in cui sia consigliata dal medico che reputa ci possa essere rischio di patologie genetiche e cromosomiche.

Ecco un video riassuntivo di tutto quello che succede alla mamma che entra nella diciottesima settimana:

Leggi anche: Dodicesima settimana di gravidanza: la mamma, il bambino e gli esami

Feto a 18 settimane immagini

Or che sapete tutto sulla diciottesima settimana di gravidanza, potete godervi di seguito alcune immagini del feto a 18 settimane:
feto a 5 mesiecografia 18 settimana di gravidanza
ecografia 18 settimane
feto-a-18-settimane
feto 5 mesi
Leggi anche:Undicesima settimana di gravidanza: sintomi, ecografia e video

Settimana 18 di gravidanza: quali sport seguire e cosa mangiare

Arrivati alla 18 settimana di gravidanza è consigliabile prepararsi al parto con esercizi di yoga, come quelli per la respirazione che, per molte donne, sono utili durante il travaglio. Per conciliare bene il sonno invece gli esperti consigliano di distendersi sul fianco sinistro con le gambe leggermente flesse, per assicurarsi una posizione più comoda e conciliare il sonno dato che la pancia a 18 settimane inizia a diventare un po’ ingombrante.
Sebbene sia molto importante prestare attenzione all’alimentazione durante tutta la gravidanza, è bene che la mamma diventi ancora più attenta a partire dalla 18esima settimana di gravidanza. In questo periodo infatti è previsto un aumento di peso evidente, che può essere tenuto sotto controllo preferendo cibi ricchi di vitamine, proteine e fibre, ricordando di evitare i cibi crudi. È consigliabile cuocere tutto a vapore o alla griglia e non consumare pasti troppo abbondanti prima di andare a dormire, perché potrebbero causare un’indigestione.

Di seguito un video che potrebbe interessare le mamme che vogliono provare lo yoga in gravidanza:

Leggi anche: Diciannovesima settimana di gravidanza

Rossella Soriano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *