pressoterapia in gravidanza

Tredicesima settimana di gravidanza

Tredicesima settimana di gravidanza

La tredicesima settimana rappresenta una sorta di punto di passaggio per chi vive una gravidanza. Al compimento della 13 settimana di gravidanza si entra a tutti gli effetti nel quarto mese di gravidanza e si chiude così il primo trimestre del periodo gestazionale. Il periodo appena passato rappresenta in media quello più delicato per la gestante ed il suo bambino. Dunque il rischio di aborto è ormai passato e i primi cambiamenti del corpo materno iniziano ad essere sempre più evidenti.

13 settimana di gravidanza

Dal punto di vista diagnostico le raccomandazioni nazionali sono abbastanza chiare. Infatti l’esecuzione della prima ecografia è raccomandata entro e non oltre la tredicesima settimana di gravidanza. Lo scopo di questo esame consiste nell’accertare l’esistenza della gravidanza, la dimensione dell’embrione, il numero degli embrioni e, stabilire l’epoca gestazionale esatta, controllare la corretta conformazione di utero e ovaie della donna, verificare la regolarità del battito cardiaco.

tredicesima settimana di gravidanza

12 settimana di gravidanza

Se tale indagine viene eseguita prima della tredicesima settimana, ovvero intorno alle 11-12 settimane di gravidanza, ciò permetterebbe comunque di avere una valutazione anatomica del feto (a 12 settimane) già abbastanza accurata. Inoltre è bene specificare che tale ecografia è consigliata dopo le 10 settimane dal Royal College of Obstetricians and and Gynaecologists del Regno Unito.

13 settimane di gravidanza

A tredici settimane di gravidanza, è possibile effettuare dei test di screening per la diagnosi della sindrome di Down. Ad esempio, è possibile eseguire la villocentesi, cioè il prelievo dei villi coriali. Si tratta di un metodo invasivo che non esclude il rischio di aborto. Per tale motivo viene eseguito solo in casi particolarmente a rischio dopo aver informato adeguatamente la gestante. Può essere effettuato anche uno screening non invasivo, a scelta della gestante ma che non da nemmeno un risultato certo (Translucenza nucale, Bi-test, test combinato, ad esempio). Si tratta infatti di un’indagine statistica del rischio anche se molto accurata e precisa, dalla quale possono scaturire eventualmente ulteriori test.

Durante la 13 settimana di gravidanza, le nausee dovrebbero essersi ormai dileguate. D’ora in avanti l’aumento di peso si farà più evidente. Procederà approssimativamente al ritmo di 400 grammi a settimana, fino ad un aumento di peso che mediamente al termine della gestazione va dai 9 ai 12 kg circa. Infine, è fondamentale ricordare quanto sia importante fare attenzione a seguire un’alimentazione sana ed equilibrata. In tal modo si favorirà la propria salute e inevitabilmente anche il bambino crescerà in maniera sicura e in salute.

Sono un'ostetrica e svolgo con passione e dedizione il mio lavoro, orgogliosa, testarda e determinata in tutto quello che faccio. In virtù di questo continuo a studiare e specializzarmi per aumentare la mia preparazione, svolgo attività di volontariato e conduco corsi di accompagnamento alla nascita. Inoltre, adoro comunicare e mettere a disposizione delle donne le mie conoscenze e competenze!! :) Email: j.gugliotta@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *