foto_laura_chiatti

Laura Chiatti mamma contro le critiche: “Sciatta io? Vorrei vedere voi con due bambini!”

Essere una mamma non è mai facile, neppure se sei Vip. Lo sa bene Laura Chiatti, la popolare attrice moglie di Marco Bocci, che ha due figli: Enea, di un anno e mezzo, e Pablo, nato lo scorso luglio. Senza alcuna vergogna, l’interprete si mostra su Instagram senza trucco, in pose naturali, come un genitore qualsiasi. Foto che, però, hanno attirato più di qualche critica.

“Dicono che sono sciatta, vorrei vedere loro con due bambini!” così Laura Chiatti ha replicato – tramite il settimanale Vanity Fair – alle critiche degli ultimi mesi. Fare la mamma è il mestiere più difficile del mondo ma l’attrice cerca di portarlo avanti con amore, determinazione e passione. Come farebbe ogni genitore, proiettato più sui suoi figli che su se stesso.

Laura Chiatti, che ha sposato Marco Bocci nell’estate del 2014 a Perugia, ha pure rivelato di soffrire parecchio la separazione dai suoi bambini quando deve allontanarsi per lavoro. “Soffro di mammismo acuto se mi allontano per un’ora dai miei figli chiamo mia madre 50 volte. Non riesco a stare lontana. Adoro i bambini e ne farei cento” ha confidato la giovane, tornata di recente al cinema come doppiatrice del nuovo cartone animato Pets.

Nonostante le critiche, Laura Chiatti e Marco Bocci sono pronti ad allargare ancora di più la famiglia. L’attrice ha fatto sapere di voler aspettare almeno due anni ma l’intenzione di avere un terzo figlio è ben radicata nella coppia. Del resto, dopo due maschietti una femminuccia è quel che ci vuole!

laura-chiatti-marco-bocci-selfielaura-chiatti-con-figliolaura-chiatti-instagramlaura-chiatti-mamma
<
>

Curiosa, testarda e determinata. Laureata in Comunicazione, Editoria e Scrittura, ho iniziato a lavorare nel mondo del giornalismo all'età di 18 anni. Adoro i bambini e la loro purezza; sogno una famiglia numerosa con 5 figlie femmine. Riuscirò nell'impresa? Intanto mi alleno scrivendo per Passione Mamma! Email: a.latilla@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *