orzo in gravidanza

Orzo in gravidanza: proprietà e benefici

Orzo e gravidanza

L’orzo è un cereale estremamente salutare e molto utilizzato nella cucina italiana. Ha un profilo nutrizionale completo ed è molto in voga negli ultimi anni, soprattutto nelle diete vegetariane. Dal cereale si può ricavare la bibita molto famosa e utilizzata a colazione: il caffè d’orzo.

Ma l’orzo contiene caffeina? Si può bere orzo in gravidanza? E il caffè d’orzo in gravidanza?

Scopriamolo insieme.

Orzo: valori nutrizionali e proprietà

I valori nutrizionali dell’orzo sono:

  • per il 70% è composto da carboidrati;
  • il 10% sono proteine vegetali;
  • ha un contenuto di grassi molto basso, meno dell’1,5%;
  • contiene molte fibre e sali minerali come potassio e magnesio;
  • è ricco di vitamine B ed E;
  • le calorie dell’orzo sono 354.

I tipi di orzo utilizzati in cucina sono 4:

  • orzo decorticato;
  • orzo integrale;
  • orzo solubile;
  • orzo perlato.

Quest’ultimo, l’orzo perlato è uno dei più utilizzati. Questo tipo di cereale subisce un processo di raffinazione che porta all’eliminazione esterna del rivestimento del chicco d’orzo. In questo modo l’orzo si cuoce molto facilmente e velocemente. Il processo di sbiancamento, però, porta all’eliminazione di una grande parte di fibre vegetali e anche di vitamine e sali minerali.

Non esistono controindicazioni nel bere orzo in gravidanza, così come per l’orzo solubile.

orzo in gravidanza

Leggi anche: Marmellata in gravidanza: quale mangiare?

Bere orzo in gravidanza: quali benefici?

Come abbiamo detto, si può tranquillamente bere orzo in gravidanza.

Questa bevanda, infatti, non causa bruciore di stomaco perché è molto leggera. Inoltre, essendo priva di sostanze eccitanti, non causa ansia, nervosismo e tachicardia, ma soprattutto bere l’orzo fa bene.

I benefici dell’orzo in gravidanza sono:

  • ha proprietà digestive e antinfiammatorie;
  • è una bevanda energizzante;
  • riduce i livelli di colesterolo cattivo;
  • è un aiuto nelle diete ipocaloriche;
  • aiuta a recuperare potassio e magnesio in caso di disidratazione.

Si può assumere l’orzo per la colazione in gravidanza evitando la caffeina.

Bere troppo caffè in gravidanza, infatti, potrebbe:

  • far aumentare il livello di glicemia nel sangue;
  • causare un parto prematuro;
  • far aumentare il rischio di aborto.

Se proprio non si riesce a farne a meno, è preferibile non eccedere nelle quantità di caffè e limitare anche l’assunzione di decaffeinato in gravidanza.

caffè d'orzo in gravidanza

Leggi anche: Posso mangiare yogurt in gravidanza?

Caffè d’orzo in gravidanza

Il caffè d’orzo è ricavato dall’orzo solubile ed è una bevanda molto amata. Si può bere senza problemi il caffè d’orzo in gravidanza, come alternativa al caffè normale.

Nel caffè d’orzo, i benefici sono:

  • non crea reazioni allergiche;
  • non provoca bruciore di stomaco;
  • non causa ansia, nervosismo o tachicardia.

Al contrario del caffè normale non contiene caffeina o altre sostanze eccitanti e questo fa sì che possa essere assunto anche la sera prima di andare a dormire. Sostituire il caffè d’orzo con il caffè normale è quindi una scelta sana e senza alcuna controindicazione perché l’orzo solubile ha molti benefici.

orzo in gravidanza

Leggi anche: Latte in gravidanza: quale bere?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *