foto_bimba_malata_tumore_coronavirus

La bimba malata di tumore bacia il papà dalla finestra: la foto commovente

Coronavirus, emergenza globale

Lei si chiama Mila, ed è diventata nelle ultime settimane testimone di quanto sia importante rimanere a casa in questo momento di emergenza legata al coronavirus. La piccola, malata di leucemia, è diventata uno dei simboli di questa pandemia globale dopo lo scatto diventato in pochissimo tempo virale, che la ritrae dentro casa mentre saluta suo padre dalla finestra.

La foto che ha commosso il web

Come si evince dallo scatto, i due sono divisi da una finestra. La piccola, di soli 4 anni, si chiama Mila Sneddon ed abita con la sua famiglia a Falkirk, in Scozia. Nonostante la tenera età, la bimba sta affrontando la dura battaglia contro la malattia e si sta sottoponendo a cicli di chemioterapia.

foto_mila

Leggi anche: Coronavirus, l’effetto dell’isolamento sui bambini: insonnia, ansia e sbalzi d’umore

Le parole della mamma

Con l’avanzare dell’emergenza legata al coronavirus, il papà ha deciso di proteggere la figlia dal possibile contagio andando a vivere lontano da lei. L’uomo infatti lavora a contatto con molte persone, ed il rischio di un possibile contagio sarebbe troppo grande per una bambina già indebolita dal tumore e dalla chemio.

Leggi anche: Coronavirus, scrive al papà in quarantena: la commovente lettera di una bimba

Ecco perché Mila vive in una casa con la mamma, mentre il papà in un’altra abitazione. I due comunicano tramite FaceTime o dalla finestra.

foto_coronavirus

È stato doloroso separarci, spero che questa immagine aiuti a comprendere l’importanza dell’auto disciplina alle persone che continuano a ignorare le linee guida del governo. Quando lo ha visto per la prima volta oltre il vetro, era confusa. Mi ha chiesto: ‘Perché papà non può entrare?’. Le ho spiegato che è per la sua sicurezza, ha capito. Spero che la sua storia sia un esempio, ci sono tanti bambini vulnerabili come lei che hanno bisogno di maggiore protezione

ha raccontato Lynda, la mamma della piccola, al Daily Mail. La donna ha poi concluso:

Per tutti è difficile, ma più si continua a trasgredire, più a lungo dovremmo rimanere a casa