foto_ambulanza

Vicenza, bimbo si impicca dopo serata ai videogiochi: gravissimo

Dramma a Vicenza

I genitori lo hanno trovato impiccato dopo una serata passata davanti ai videogiochi. È quanto accaduto a un bambino di undici anni di Vicenza, ora ricoverato in ospedale in condizioni gravissime. La madre ed il padre del bimbo gli avevano concesso qualche ora davanti alla tv a giocare in salotto; quando hanno mandato il fratello maggiore a chiamarlo, lo hanno trovato impiccato con una sciarpa a un mobile della stanza.

foto_bambino_tv

Si impicca dopo serata ai videogiochi

L’episodio, raccontato dal Corriere del Veneto, è avvenuto circa alle 23 del primo gennaio. I genitori si trovavano in camera da letto al piano di sopra, e avevano incaricato il figlio maggiore (di quattordici anni) di andare a richiamare il fratellino in salotto per andare a dormire. Le urla strazianti del primogenito hanno allarmato la coppia, che ha ritrovato il figlio appeso a un mobile in stato di incoscienza, senza respirare.

Leggi anche: I videogiochi fanno bene, ma solo in alcuni casi!

foto_guardare_tv

Ora è gravissimo

Dopo averlo immediatamente liberato dalla sciarpa, i genitori hanno chiamato gli operatori del 118 che in poco tempo sono giunti sul posto, riuscendo miracolosamente a rianimare il piccolo, per il quale è stata comunque necessaria l’intubazione. Il bambino è stato poi trasportato d’urgenza presso l’ospedale San Bortolo di Vicenza, dove è stato ricoverato nel reparto di terapia intensiva in condizioni gravi.

Leggi anche: Cellulare esplode tra le mani di un bambino: perde un dito e un occhio

foto_tv_bambino

Il perché del gesto

Ora resta da capire se il gesto sia stato dovuto ad un gioco finito male, oppure sia stato volontario. I genitori hanno raccontato ai Carabinieri che il figlio non aveva mai dato sospetti di azioni malsane e non aveva mai mostrato alcun tipo di comportamento dubbio. Il bambino era sereno, in vacanza dalla scuola. Ogni ipotesi è ora al vaglio degli inquirenti che stanno indagando sul caso.

Studentessa a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *