cosa non mangiare in gravidanza

Alimentazione in gravidanza: ecco cosa si può mangiare

Alimentazione in gravidanza

Durante la gravidanza, la mamma deve stare attenta anche e soprattutto all’alimentazione. Ci sono infatti dei cibi che, nei nove mesi di gestazione, sono assolutamente sconsigliati dagli esperti, al contrario di altri che invece sono raccomandati: cosa mangiare in gravidanza, allora? Vediamo tutto quello che c’è da sapere, nel dettaglio, riguardo l’alimentazione in gravidanza.

Cosa si può mangiare in gravidanza

Molte donne sono poco informate sul tema dell’alimentazione in gravidanza. Spesso, infatti, le gestanti sbagliano nell’eliminare dalla loro dieta particolari cibi che ritengono dannosi, a discapito di altri che invece andrebbero effettivamente evitati. Cosa si può mangiare in gravidanza?

DIETA ALLATTAMENTO

Dieta in gravidanza

La dieta in gravidanza, in generale, richiede gli stessi cibi di una sana e corretta alimentazione:

  • tanta frutta e verdura (assicuratevi che sia ben lavata);
  • carboidrati (facendo attenzione a quantità e condimenti);
  • formaggi;
  • pesce;
  • uova e perché no, anche un dolcetto ogni tanto.

foto alimentazione

Frutta e verdura in gravidanza

Sono frutta e verdura in gravidanza, in particolare, ad essere letteralmente fondamentali per ogni gestante: assicuratevi, però, di lavarle bene strofinandole accuratamente con acqua fredda per non correre il rischio di toxoplasmosi. La toxoplasmosi è una malattia infettiva che deve il suo nome al parassita chiamato toxoplasma gondii. Questa infezione solitamente viene contratta senza manifestare sintomi né conseguenze, ma se colpisce una donna incinta può essere pericolosa, rischiando di compromettere il regolare sviluppo del bambino nella pancia.

Leggi anche: Come lavare frutta e verdura in gravidanza

foto_cibo_gravidanza

Carne in gravidanza: sì o no?

Uno dei più grandi dubbi di ogni donna sull’alimentazione in gravidanza, riguarda la carne: si può mangiare durante la gestazione, sì o no? La risposta è . Innanzitutto, ricordiamo che la gravidanza è uno di quei periodi che richiede molto dispendio di energie da parte del corpo della donna, ecco perché è necessario che la stessa sia ben nutrita. C’è da dire che la carne è l’alimento che più di tutti garantisce il più grande apporto di proteine, ecco perché è giusto mangiarla.

Leggi anche: Carne in gravidanza: quale tipo si può mangiare

Ovviamente, attenzione a non esagerare: prediligete una fettina, il petto di pollo o le polpette, mentre evitate salsicce, carni di maiale, porchetta ed insaccati in gravidanza. Sono quest’ultimi, infatti, a destare più preoccupazione nelle donne in quanto sono particolarmente speziati (dunque dannosi), difficili da digerire e portatori di patogeni.

carne

Formaggio in gravidanza: ecco perché va bene

Anche per quanto riguarda l’assunzione di formaggio in gravidanza, bisogna essere piuttosto selettivi. Il formaggio fa bene ad ognuno di noi in quanto fonte di calcio, ma ci sono dei particolari tipi di formaggi che durante la gestazione possono avere al loro interno la listeria, un batterio che potrebbe andare a danneggiare il feto. Quali sono questi formaggi?

gorgonzola cotto in gravidanza

Solitamente, i formaggi morbidi sono sconsigliati durante la gravidanza perché hanno più possibilità di avere, al loro interno, il suddetto batterio. Più tranquilli, invece, e perciò maggiormente consigliati sono i formaggi duri. Sì anche alla mozzarella in gravidanza che, se consumata con moderazione, costituisce un ottimo modo per aumentare l’assunzione di proteine ma anche per mantenere una dieta equilibrata.

Cosa non mangiare in gravidanza

La lista di cosa non mangiare in gravidanza è senza dubbio più lunga rispetto a quella dei cibi consigliati durante la gestazione. La donna incinta, infatti, durante i nove lunghi mesi dovrà rinunciare a cibi particolarmente gustosi ma che risulterebbero dannosi per lei e per il feto stesso. Cosa non si deve mangiare in gravidanza?

foto_insaccati

Cibi da evitare in gravidanza

Tra i cibi da evitare in gravidanza troviamo il pesce e la carne cruda – particolarmente pericolose perché potrebbero portare la toxoplasmosi – insaccati ed affettati, salumi, latte crudo non pastorizzato, uova crude, porchetta, dolci grassi, verdure non lavate, ma anche alcool, caffé – che deve essere consumato nella norma – bevande gassate, zucchero, molluschi in gravidanza e tonno in scatola.

Leggi anche: Gravidanza, poco zucchero protegge il cervello dei bambini

Tonno in scatola in gravidanza tra i cibi da evitare

Sì, anche il tonno in scatola – apparentemente innocuo – è da evitare durante la gestazione. Se proprio non riuscite a rinunciarci, cercate di ridurne l’uso mangiando non più di 100 grammi a settimana. Perché il tonno in scatola è sconsigliato? Il tonno è un pesce ricco di proprietà benefiche, tra cui fosforo, ferro, selenio, vitamine ed Omega 3. Essendo però un pesce molto grande, contiene anche una massiccia quantità di mercurio che, durante la gravidanza, potrebbe essere dannoso.

foto tonno

Pane e pasta in gravidanza: sì o no?

Tantissime donne non riescono a rinunciare al pane e pasta in gravidanza: queste pietanze possono essere mangiate durante la gestazione? La risposta farà felici molte future mamme: sì! L’importante, però, è tenere sotto controllo le dosi ed i condimenti. La pasta in sé per sé non fa ingrassare, al contrario di condimenti (tra cui olio e sale) che portano una grande quantità di calorie: la quantità giornaliera di pasta consigliata è di 80 grammi.

Leggi anche: Calorie in gravidanza: come monitorare l’aumento di peso

Alimentazione corretta in gravidanza: per riassumere

Per riassumere, ricordiamo che la gravidanza non è uno stato patologico ma fisiologico, durante la quale si assiste ad un vero e proprio sconvolgimento ormonale: ecco perché bisogna fare attenzione ad alimenti che potrebbero essere infiammatori o alcalinizzanti, tipo frutta e verdura in gravidanza che vengono fortemente consigliate.

foto_frutta_verdura

Frutta e verdura contengono vitamine B, acido folico ed una serie di benefici che saranno utilissimi al nascituro. Dovete però avere l’accortezza di lavarle bene perché solo in questo modo si potrebbero consumare anche crude. Come lavare frutta e verdura? Sarebbe bene farlo senza bicarbonato ma solo con acqua fredda.

Cibi da evitare in gravidanza: per riassumere

Ci sono dei cibi da evitare in gravidanza: carni rosse consumate crude, insaccati e salumi (per problemi legati alla toxoplasmosi); è consigliabile non consumare formaggi molli o semimolli per evitare la presenza, tra le altre cose, di salmonella. No anche al sushi in gravidanza, tanto amato dalle donne.

foto_gravidanza_pesce_crudo

Sarebbe inoltre da evitare il consumo di latte crudo non pastorizzato, ma anche di pesci di grossa taglia che potrebbero contenere mercurio, o pesci particolarmente grassi per la possibile presenza ed accumulo dei policlorobifenili, noti spesso con la sigla PCB. Il pesce comunque va bene perché ha molto Omega 3, ma è preferibile quello di piccola taglia.

Integratori gravidanza: sì o no?

Se si segue una corretta alimentazione in gravidanza, gli esperti sconsigliano l’assunzione di integratori, a meno che non ci siano delle situazione particolari dove sarà il ginecologo ad integrare queste sostanze insieme al consulto del nutrizionista.

Studentessa a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *