fagiolini

Fagiolini in gravidanza: i benefici durante i 9 mesi

Fagiolini in gravidanza

Durante la gestazione la donna deve seguire una dieta sana ed equilibrata. Ciò favorisce il giusto apporto di nutrienti per lei ed il suo bambino. Alcuni alimenti sono da preferire perché più digeribili e ben bilanciati sul piano nutrizionale. Tra questi ci sono i fagiolini in gravidanza.

I fagiolini sono legumi con peculiarità che li rendono simili alle verdure. Contengono, infatti, molte vitamine del gruppo B e C e sali minerali tra cui ferro, magnesio, potassio e calcio. I fagiolini in gravidanza sono apprezzati anche per il ridotto contenuto calorico e di carboidrati.

Ricchi di fibre, combattono la fastidiosa ritenzione idrica, soprattutto negli ultimi mesi di gravidanza. Tra gli altri benefici in gravidanza, ricordiamo che rafforzano le ossa ed aiutano il lavoro dei reni, affaticati dallo stato gravidico.

fagiolini in gravidanza

Fagiolini

I fagiolini appartengono alla famiglia delle Fabaceae. In Italia vengono prodotte diverse qualità di questo legume, che gode del nostro clima temperato. La raccolta avviene soprattutto nel periodo estivo. Le varietà differiscono per forma e colore, non per le caratteristiche nutrizionali che permangono identiche.

Tra i fagiolini verdi, tipici per la forma tondeggiante, sono diffusi i Marconi ed i Contender. Tra quelli gialli, di forma piatta ed allungata, ci sono i Meraviglia di Venezia ed i Corona d’oro. Tipici della zona del Trentino, quelli di colore violaceo.

I fagiolini sono indicati nella dieta della gestante. Hanno proprietà diuretiche, quindi alleati dell’apparato intestinale. Combattono i fenomeni di stipsi che, spesso, interessano le future mamme. Grazie allo scarso apporto glucidico sono ideali nella dieta senza zuccheri.

Dieta inizio gravidanza

I fagiolini sono ideali per tutto il periodo della gestazione. La dieta inizio gravidanza deve contenere i nutrienti fondamentali per la salute della futura mamma e la formazione del bebè. Nei primi mesi, alcuni malesseri come le nausee potrebbero ridurre l’appetito.

In questo caso più spuntini nell’arco della giornata al posto dei pasti principali, possono aiutare la donna. I fagiolini, leggeri e facilmente digeribili sono ideali, conditi con un filo di olio e un po’ di limone riducono l’agitazione di stomaco.

Poveri di colesterolo sono consigliati nella dieta nelle gestanti che, non lamentando disagi, hanno un gran appetito. I fagiolini, in questo caso, rispondono alla domanda: “come non ingrassare in gravidanza?”.

Con un’alimentazione sana, riducendo alimenti grassi e con una costante attività quotidiana, sarà facile rimanere in forma nonostante la crescita del pancione. Se consumiamo i fagiolini in scatola, buttiamo l’acqua di conservazione perché contiene un’elevata quantità di sale, non salutare per la salute femminile.

Fagiolini bolliti

In genere i fagiolini non sono considerati una prelibatezza. Forse perché vengono consumati soprattutto in bianco. Ovvero fagiolini bolliti, fatti raffreddare e conditi con olio, sale e qualche goccia di aceto o limone. In realtà sono infiniti i possibili utilizzi di questo legume in cucina. dai piatti unici ai contorni.

Per accompagnare un secondo possiamo far saltare i fagiolini bolliti in una padella con un filo d’olio ed un pezzetto di cipolla. Quindi aggiungiamo qualche oliva verde e del grana grattugiato. Amalgamiamo per qualche secondo ed impiattiamo.

Molto buono è anche un piatto unico di cous cous condito con tante verdure, precedentemente cotte al vapore. Carote, fagiolini, piselli. Se abbiamo difficoltà di digestione al posto dei piselli qualche pezzetto di pomodoro renderà il piatto davvero gustoso.

fagiolini bolliti

Cosa ne dite di uno sformato di fagiolini? Dopo aver lessato 1/2 kg di fagiolini e 3 patate grosse, schiacciamoli e amalgamiamo bene. Aggiungiamo 2 uova. Mescoliamo gli ingredienti. Uniamo 2 cucchiai di ricotta e del grana grattugiato. Imburriamo una teglia, con una spolverata di pangrattato. Adagiamo l’impasto. Spolverizziamo sopra altro pangrattato ed un filo di olio. Quindi inforniamo a 180° per circa 30 minuti.

Dieta in gravidanza

La dieta in gravidanza deve essere seguita con l’attenta supervisione del medico. Sia nel caso in cui risulta necessario perdere peso in gravidanza, sia se si desidera non aumentare di peso. Lo specialista indicherà la dieta migliore, considerata la nostra storia medica e l’attuale situazione.

Per chi non vuole ingrassare in gravidanza, basterà prestare attenzione e curare la dieta in gravidanza. Cibi freschi di stagione, con cotture leggere ci aiuteranno a non far salire l’ago della bilancia.

Pure una giusta idratazione, favorirà il lavoro dell’apparato digerente e di quello intestinale. Lunghe passeggiate in compagnia del partner o delle amiche, scattando qualche selfie per ricordare i 9 mesi, oltre a mantenerci toniche, renderanno le giornate davvero indimenticabili.

Mi occupo di genitorialità, prevalentemente, dall'accompagnamento alla nascita fino alla prima infanzia, in qualità di Counselor Professionista, Insegnante di massaggio Infantile e Prenatal Tutor , crescendo, insieme a tante mamme, grazie al prezioso sostegno dei miei bambini Email: t.runco@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *