13 settimana di gravidanza

Tredicesima settimana di gravidanza: la mamma, il bimbo e gli esami da fare

13 settimane di gravidanza: il corpo cambia

La gravidanza è il periodo più bello nella vita di una donna. Quaranta settimane colme di gioie ed emozioni ma anche di paure, dubbi, ansie per ciò che sta avvenendo all’interno del nostro corpo.
La tredicesima settimana di gravidanza rappresenta una fase di passaggio, durante la quale tu, futura mamma, avverti benessere e serenità intorno a te, perché il tuo corpo sta facendo sempre più spazio al bimbo in arrivo.
Sei finalmente entrata nel quarto mese di gravidanza, quindi si dovrebbe iniziare a vedere, già dalla 13 settimana di gravidanza, la pancia. Inoltre, il rischio di aborto è sempre più ridotto, quindi puoi finalmente vivere questo periodo con maggiore tranquillità.
Di solito, è da questa settimana in poi che le coppie annunciano agli altri l’arrivo del bambino e questo è un ulteriore fattore di gioia, perché puoi finalmente condividere con tutti la bella notizia.
Vediamo insieme quali sono tutte le novità riguardanti la tredicesima settimana di gravidanza.

Tredicesima settimana di gravidanza: cosa cambia per la mamma

Cara mamma, devi essere contenta perché, finalmente, spariscono le nausee che ti hanno accompagnata nei primi 3 mesi e inizi a sentirti sempre meno stanca, ma cerca sempre di regalarti qualche momento di relax.

Devi anche sapere che:

  • ora inizierai a prendere peso: se finora, infatti, sei aumentata di circa 1 kg dall’inizio della gravidanza, dalla 13 settimana di gravidanza in poi inizierai a ingrassare circa 400gr a settimana, per un totale che va, in media, dai 9 ai 12 kg al momento del parto. L’aumento di peso, finché non eccede, non deve preoccuparti perché il tuo corpo sta vivendo un periodo di bellissime sensazioni e di nuovi cambiamenti. Quindi, devi solo essere felice se si nota, dalla tredicesima settimana di gravidanza, la pancia. Inoltre, ora sarai circondata da una luce particolare, che tutti intorno a te noteranno e che li porterà a farti complimenti per il tuo aspetto da mammina felice;
  • il tuo utero sta crescendo e inizierai a sentire la sua estremità superiore in addome. Proprio per favorirne la crescita, i legamenti si stireranno e, di conseguenza, potresti avvertire, in gravidanzadolori addominali, soprattutto quando cambi posizione o ti alzi. Niente paura, un bel bagno caldo ti aiuterà a trovare sollievo;
  • probabilmente in questo periodo soffrirai di stitichezza, bruciore di stomaco o problemi intestinali: tranquilla, è tutto normale ed è dovuto all’aumento di progesterone;
  • potresti soffrire di mal di stomaco (in gravidanza è associato, quasi sempre, a una predisposizione fisica);
  • avvertirai un dolore al seno, dovuto alla sua crescita durante i primi 3 mesi. Potresti, inoltre, avere delle perdite di latte dai capezzoli, visto che il tuo corpo inizia a prepararsi all’allattamento;
  • non dovresti avere più i dolori alle ovaie, in gravidanza, perché sono tipici delle prime settimane, quando l’embrione deve annidarsi e, allo stesso modo, non dovresti più avvertire fitte alle ovaie, in gravidanza;
  • potresti sempre avere quello che è considerato uno dei tipici sintomi della gravidanza: il mal di schiena;
  • potrebbe iniziare, a partire da questo secondo trimestre, un dolore al legamento rotondo dell’utero, poiché inizia a tendersi come un elastico per sostenere l’utero che si sta dilatando.

È importante che tu non assuma alcol, droghe, medicine e che beva poca caffeina perché la placenta non filtra queste sostanze e arriverebbero al bambino.

donna tredicesima settimana

Leggi anche: Tra il 4 e il 7 mese di gravidanza la donna ha più voglia di fare l’amore

Come cresce il bambino dopo tredici settimane di gravidanza

Il feto di 13 settimane è lungo circa 5,5 cm, e circa un terzo della sua lunghezza è composto dalla testa, che è più grande del resto del corpo. Te ne accorgerai effettuando, a partire dalla tredicesima settimana di gravidanza, un’ecografia.

Il tuo bambino ha ora gli organi interni formati e quindi:

  • il fegato secerne la bile e genera le cellule sanguigne, mentre poi, come vedremo nelle settimane successive, i globuli rossi saranno prodotti da milza e midollo osseo;
  • il suo pancreas produce insulina quindi non eccedere nel consumo di zuccheri che potrebbero compromettere il suo metabolismo. Se nella tua famiglia ci sono casi di diabete, tieni sotto controllo la glicemia per evitare l’insorgere di diabete gestazionale;
  • le corde vocali sono formate e il bambino percepisce qualche suono tramite l’utero, ma le orecchie si svilupperanno completamente solo alla fine della ventiquattresima settimana;
  • i reni del tuo bimbo ora funzionano perfettamente e ciò significa che beve liquido amniotico e produce urina. Il sapore del liquido amniotico dipende dagli alimenti che mangi quindi sappi che una corretta alimentazione è importante per il tuo bimbo;
  • l’intestino aiuta la digestione e i movimenti peristaltici;
  • gli organi sessuali sono formati, ma se ci chiedi se puoi sapere, durante la 13 settimana di gravidanza se è maschio o femmina, la risposta è che ancora presto per conoscere il sesso del nascituro. Ma stai tranquilla, perché potresti comunque avere questa risposta durante il 4 mese di gravidanza.

feto 13 settimane

Leggi anche: Dodicesima settimana di gravidanza: la mamma, il bambino e gli esami

Tredicesima settimana: gli esami da fare

I controlli medici più importanti da fare in questo periodo sono i test di screening prenatale per la Sindrome di Down, che vanno fatti entro la quattordicesima settimana.

Si tratta di:

  • translucenza nucale, per misurare lo spessore della nuca;
  • Duotest o Bitest, per misurare il livello di Beta HCG e PAPP-A nel sangue materno;
  • test combinato: translucenza nucale e Bitest;
  • test del DNA fetale sul sangue materno.

Entro la quattordicesima settimana, inoltre, va eseguita la prima ecografia, che permette di individuare un’eventuale presenza di gemelli, ascoltare il battito cardiaco e confrontare la datazione ecografica con la data dell’ultimo ciclo mestruale.

Chiedi sempre consiglio al tuo ginecologo prima di effettuare qualsiasi test.

esami 13 settimana

Leggi anche: Esami in gravidanza: translucenza nucale e Bitest

Cosa deve fare il papà

Spesso i papà vivono la gravidanza in modo particolare, perché sono molto spaventati da ciò che sta per accadere e temono di non poterne parlare con la partner. La cosa migliore che la coppia possa fare, invece, soprattutto dal quarto mese di gravidanza in poi, è condividere tutte le sensazioni, comprese le ansie e le paure, aiutandosi a vicenda e vivendo insieme questo bellissimo periodo. Un’altra idea potrebbe essere quella di condividere le emozioni di questo momento con altre coppie, ad esempio partecipando, già dalla tredicesima settimana di gravidanza, a forum, che aiutano tanto a capire come approcciarsi al periodo più bello della vita di coppia.

mamma papà tredicesima settimana

Leggi anche: 5 cose che il papà deve fare in gravidanza

Tredicesima settimana: video

Cara mamma, durante questo periodo starai di sicuro leggendo tante cose e parlando con tante altre mamme per essere informata su tutto. Per un ulteriore approfondimento, ti consiglio di guardare questo video sulla 13esima settimana di gravidanza. Ti permetterà di rispecchiarti tanto nelle altre mamme e farà luce su molti tuoi dubbi.

Leggi anche: Quarto mese di gravidanza: il peso, la dieta e gli esami da fare

Amo, scrivere, leggere e comunicare e ho sempre pensato che fosse giusto studiare tanto per fare delle proprie passioni un lavoro. Per questo, mi sono laureata in Editoria, e ora lavoro nel campo del giornalismo e della comunicazione. Sono una giornalista pubblicista iscritta all’Ordine e mi occupo di copywriting, editing e mansioni redazionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *