aglio in gravidanza

Aglio in gravidanza: si può usare?

Mangiare aglio in gravidanza

I benefici dell’aglio sono molti e secondo una recente ricerca inglese, mangiare aglio in gravidanza riduce il rischio di pre-eclampsia e non solo.

Scopriamone di più. 

Le proprietà dell’aglio in gravidanza

Come anticipato, una ricerca inglese sostiene che il consumo di aglio in gravidanza riduca il rischio di pre-eclampsia, una patologia che può mettere a rischio la salute della mamma e del bambino.

Altri studi rivelano, inoltre che, assumere aglio durante la gestazione, faccia aumentare il peso dei bambini alla nascita. È stato riscontrato, infatti, che l’aggiunta di estratti di aglio alle cellule placentari di gravidanze a rischio per il basso peso del feto, ha eliminato queste complicanze. In particolare l’aglio è stato in grado di aumentare gli enzimi chiave in queste gravidanze anomale.

Attenzione, però, l’aglio in gravidanza fa male se già si soffre di problemi digestivi, perché risulta un alimento difficile da digerire.

aglio in gravidanza

Leggi anche: Cipolla in gravidanza: si può usare?

Aglio: i benefici durante la gravidanza

Si riconoscono, nell’aglio, proprietà davvero numerose.

  • Rinforza il sistema immunitario: in gravidanza indebolito e maggiormente soggetto al rischio di attacchi.
  • L’aglio è un antibiotico naturale, i cui benefici sono conosciuti da innumerevoli anni. Un vecchio rimedio popolare consiste, ad esempio, nel mangiare aglio e miele ai primi segni di influenza. Lo studio dei suoi componenti rivela che, quando viene schiacciato, l’aglio rilascia allicina, un antibiotico naturale.
  • È una grande fonte di vitamina B6, necessaria per un sistema immunitario sano e per la crescita di nuove cellule. Questa vitamina è anche un supporto per gli sbalzi d’umore e ha proprietà anti cancerogene. Sembra, infatti che l’aglio sia anche utile nella prevenzione di diversi tipi di cancro come quelli alla vescica, alla prostata, al seno, al colon e allo stomaco.
  • L’aglio fa bene anche per la prevenzione e la cura delle malattie cardiovascolari, in quanto è nemico del colesterolo LDL.
  • Può essere utilizzato localmente per trattare le infezioni vaginali fungine e batteriche.
  • Contiene elevati livelli di iodio, per questo motivo è un trattamento molto efficace per condizioni di ipertiroidismo.
  • Regola lo zucchero nel sangue aumentando il livello di insulina. Inoltre, per gli elevati livelli di vitamina C, è anche efficace per il trattamento dello scorbuto.
  • Alcuni ritengono che l’aglio sia afrodisiaco. È utilizzato per il trattamento dell’impotenza in quanto ha un’azione tonica e rimineralizzante.

aglio in gravidanza

Leggi anche: I benefici dello zenzero in gravidanza

Aglio: controindicazioni in gravidanza

Possiamo riconoscere, però, nell’aglio, effetti collaterali che, seppur siano minori rispetto ai benefici, sono comunque da prendere in considerazione.

  • Preso in dosi eccessive, l’aglio può essere dannoso e rientrare tra i cibi da evitare in gravidanza, soprattutto perché, come abbiamo detto, risulta difficile da digerire. E tutte sappiamo quanto la digestione possa risultare più impegnativa durante la gestazione.
  • Soprattutto è la preparazione aglio olio e peperoncino in gravidanza che potrebbe risultare più pesante, ma comunque, se non si eccede con le dosi del piccante, si può mangiare. In generale, comunque, è opportuno non eccedere mai nel consumo di condimenti in gravidanza.
  • L’aglio può, inoltre, causare un aumento di intensità dell’odore dell’alito e del sudore.

mangiare aglio in gravidanza

Leggi anche: Origano in gravidanza: si può usare per condire i piatti?

In che modo mangiare l’aglio in gravidanza?

I benefici dell’aglio crudo sono i più forti, anche se mangiare aglio crudo può rallentare ancora di più la digestione.

Si può, tuttavia, utilizzare:

  • l’aglio in compresse;
  • il macerato di aglio;
  • l’infuso di aglio;
  • il decotto di aglio;
  • l’olio di aglio, dal sapore meno persistente e meno indigesto.

Ecco un video che affronta l’argomento legato alla pre-eclampsia in gravidanza.

Leggi anche: Curry in gravidanza e altre spezie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *