foto Shrek

Shrek: la storia per bambini, le filastrocche e i video più belli

Shrek: l’eroe moderno della favola per bambini

Entrato nel cuore di adulti e bambini per la sua imperfezione, Shrek è uno dei personaggi delle favole più ammirato per la sua modernità. La storia per bambini dell’orco verde ha rivoluzionato il mondo delle fiabe per bambini. La figura utopica del principe azzurro, nella sua perfezione irreale, viene spazzata via dall’orco verde dai modi bruschi protagonista della favola di William Steig del 1990. Irriverente, cinico, distratto ma anche generoso, altruista e coraggioso, Shrek rappresenta una svolta per il mondo dei racconti per bambini, una fiaba in agrodolce lontana anni luce da quelle di Charles Perrault e dei Fratelli Grimm. La lettura che segue propone la storia per bambini di Shrek, le filastrocche sull’orco, le canzoni e i video più belli del film della Dreamworks e le curiosità sui sequel della saga e sullo spin off de Il gatto con gli stivali.

Storie per bambini: il racconto di Shrek

La favola di Shrek risale al 1990. È William Steig a ideare il personaggio dell’orco verde tratteggiando una storia che diventa in realtà una parodia delle fiabe della tradizione, dove Pinocchio, con la sua propensione alla bugia, i sette nani di Biancaneve, Robin Hood e Il gatto con gli stivali vengono ripresi in chiave ironica. La penna dello scrittore statunitense ha disegnato un anti-eroe che di fatto spodesta il principe azzurro a favore di un orco imperfetto ma, paradossalmente, più “umano” del protagonista delle classiche fiabe per bambini. Il racconto di Shrek lancia un messaggio chiaro: la vera bellezza risiede nella bontà d’animo e non nell’aspetto estetico. Steven Spielberg è rimasto folgorato dalla favola di Shrek al punto da comprare i diritti della storia nel 1991, quando ancora la Dreamworks, casa di produzione che ha fondato nel 1994, non esisteva. Il regista ha lanciato il film di Shrek dieci anni dopo, nel 2001, regalando la fiaba al grande pubblico e incassando più di 484 milioni di dollari. Ecco la favola di Shrek da leggere ai bambini prima della buonanotte per insegnare che la bellezza vera è quella dell’anima.

C’era una volta, in una lontana palude, un irascibile orco di nome Shrek, brutto e verdastro, che viveva tranquillo in solitudine, odiando gli esseri umani. Il suo equilibrio viene distrutto quando, Lord Farquaad signore di Du Lac, decide di cacciare dal regno e di confinare proprio in quella palude tutti i personaggi delle fiabe. Sentendosi assalito e non sapendo cosa fare, Shrek decide di andare in città per chiedere la revoca del provvedimento. Accompagnato da Ciuchino, arriva proprio quando è in corso un torneo che dovrà stabilire colui che sarà incaricato di salvare la principessa Fiona la quale, sposando poi Farquaad, lo renderà re. Trovatosi a partecipare per caso, Shrek vince il torneo, va con Ciuchino in cerca di Fiona, la libera dal drago e, sulla strada del ritorno, se ne innamora. Anche se sa di non avere possibilità, sta per dichiararsi, quando sente Fiona parlare di bellezza e di mostri. Pensa che la frase sia rivolta a lui (mentre è Fiona preda di un incantesimo che la rende bella di giorno e brutta di notte), si rattrista, consegna la ragazza al re e si ritira dentro casa. Avvertito in tempo da Ciuchino dell’equivoco, si precipita nel luogo del matrimonio tra Fiona e Farquaad e riesce ad interromperlo. Farquaad prova a farli arrestare, ma loro hanno la meglio. La principessa si trasforma in orchessa e il matrimonio tra Shrek e Fiona viene preparato per la gioia di tutti.

Leggi anche: Pinocchio Disney: i segreti sul finale, il naso, la Fata Turchina e il Grillo

foto Shrek e Fiona

Shrek: le filastrocche per bambini sugli orchi

Oltre alla storia per bambini sulla favola di Shrek da leggere per dare la buonanotte a i più piccoli, ecco due filastrocche divertenti sugli orchi. I protagonisti delle poesie riportate in basso sono i classici orchi della tradizione popolare, quelli da evitare che mangiano i bambini e spaventano le persone che hanno di fronte. Anche il personaggio inventato da William Steig inizialmente ha un aspetto e dei tratti che fanno pensare ai personaggi di queste filastrocche. Il nome Shrek infatti vuol dire “paura” “terrore”, ma l’orco della favola americana nasconde una sensibilità che solo in pochi riescono a scorgere. Dietro la corazza dell’omone cattivo si nasconde l’animo nobile di un principe azzurro moderno, piuttosto verdastro.

C’era una volta
un orco spaventoso,
molto cattivo, molto goloso.
Adorava i bambini
e i suoi preferiti
erano quelli abbrustoliti.
Mangiava i marmocchi
più cicciottelli,
li divorava come piselli.
Odiava il brodo
e il minestrone:
un giorno morì di indigestione.

Bel bambino vieni con me.
Disse l’orco vestito da re.
Ti darò i giochi più belli,
navi spaziali, treni, castelli,
non dire a nessuno che mi seguirai,
perchè potresti avere dei guai.
Il bambino ascoltava attento
ma una voce gli disse dentro:
fuggi lontano è una bugia
la storia dei giochi, ti porterà via.
Rispose il bambino: “Con te non verrò”.
Capì che era un orco e lontano scappò.

Leggi anche: Pinocchio canzoni: i brani Disney e la sigla più bella del cartone

foto Shrek e Ciuchino

Shrek: le canzoni più belle dell’orco buono del film

La colonna sonora del film Shrek è stata pubblicata nel maggio del 2001 con il nome Shrek: original motion picture score. In basso sono riportati una serie di brani celebri sulla favola per bambini, canzoni divertenti da ballare e canticchiare che regalano subito il buon umore. Il canto di Fiona nel bosco e il tentato rapimento ad opera di Robin Hood (doppiato nella versione originale di Vincent Cassel), l’Hallelujah triste che anticipa le nozze della principessa con Farquaad, la canzoncina che dà il benvenuto a Du Loc e la canzone I’m belivier che chiude il film sono riportate nei filmati in basso. Ecco una serie di video emozionanti e divertenti da ascoltare e guardare per immergersi nella fiaba di Shrek, l’orco buono della Dreamworks.

Leggi anche: Biancaneve e i sette nani: la vera storia e le curiosità sulla strega

Fiona e Shrek: i video sulla coppia della fiaba per bambini

Fiona e Shrek sono la coppia più strampalata delle favole. Due personaggi grotteschi, ma decisamente ben assortiti, che con la loro spontaneità hanno conquistato tutti. In basso sono riportati tre video divertenti, tratti dal film Shrek del 2001, in cui viene mostrata: la sigla della pellicola, con la presentazione dell’orco verde che fa la doccia con il fango, il primo incontro tra Shrek e Fiona e la confessione della principessa a Ciuchino. L’ultimo video in particolare riprende la scena in cui Shrek è pronto a dichiarare il suo amore alla bella Fiona, ma per colpa di un equivoco, viene fermato nel suo intento dalle parole della ragazza sulla bellezza. Come in ogni storia per bambini però il lieto fine non tarda ad arrivare, permettendo a Fiona e Shrek di vivere “orrendi e contenti”.

Leggi anche: Cappuccetto Rosso: video, canzoni e curiosità sulla favola per bambini

Shrek 2: il secondo capitolo della serie cinematografica

Il successo riscontrato da Shrek ha spinto nel 2004 la Dreamworks a lanciare Shrek 2 il sequel del film di animazione. Nel secondo capitolo della serie cinematografica Fiona cerca una riconciliazione con la famiglia, dopo il matrimonio con l’orco, e si dirige al castello del regno di Molto molto lontano. Per i due protagonisti del cartone però le cose non andranno come sperato. Shrek dovrà affrontare nuovi pericoli e tranelli, scontrandosi con Il gatto con gli stivali, la Fata Madrina e suo figlio Azzurro, pronti a farlo fuori per conquistare Fiona e diventare regina e principe. L’amore però avrà la meglio anche nel sequel della fiaba per bambini. In Shrek 2, Fiona sceglierà per la seconda volta la bellezza interiore a quella esteriore, rinunciando di nuovo al suo bell’aspetto da umana.
Nel video in basso è possibile vedere il trailer di Shrek 2.

Leggi anche: Aladdin Disney: i segreti inaspettati sul protagonista, Jasmine e il Genio

Shrek 3: le curiosità sul secondo sequel della storia per bambini

Fiona e Shrek mettono su famiglia nel secondo sequel ispirato alla favola per bambini di William Steig. La principessa confessa infatti al marito di aspettare un figlio e questa notizia aprirà Shrek 3, portando a un susseguirsi di eventi. Nel terzo capitolo della saga, uscito nel 2007, l’orco verde dovrà affrontare la morte del padre di Fiona e la possibilità di prendere il suo posto nel regno di Molto molto lontano. Shrek deciderà di non salire sul trono e si metterà alla ricerca di Arthur, il diretto discendente di Harnold. In Shrek terzo, l’orco capirà di essere pronto per diventare padre e salverà Fiona dall’agguato di Azzurro. Con l’aiuto di Ciuchino e di Gatto, Shrek riuscirà a dare fiducia ad Arthur che diventerà il nuovo regnate di Molto molto lontano.
In basso è possibile guardare il trailer di Shrek terzo.

Leggi anche: Aladdin: la storia Disney, le canzoni e i video per i bambini

Shrek e vissero felici e contenti: il lieto fine e il nuovo progetto

Nel 2010 la Dreamworks animation ha lanciato sulle scene Shrek e vissero felici e contenti. Il quarto capitolo delle serie ha mostrato una storia parallela in cui Shrek non è mai nato, Fiona diventa il capo degli orchi e il nano Tremotino ha assunto il controllo del regno. La fiaba per bambini parte dalla festa di compleanno dei tre figli di Shrek, durante la quale il protagonista del film e Fiona hanno una brutta lite. Shrek va nel bosco per calmarsi e inizia a rimpiangere la sua vecchia vita, quando la gente aveva paura di lui e la palude era un luogo diverso. Tremotino propone un patto all’orco che finisce però per cadere in trappola. Il vero amore e la forza dell’amicizia sono le chiavi giuste per sfuggire ai cattivi e arrivare al lieto fine. La favola per bambini si chiude con l’immagine della famiglia felice di Shrek con Fiona e i loro amici. Il successo di Shrek 4 ha portato la casa di produzione americana a pensare un quinto capitolo della saga. Shrek 5 potrebbe uscire delle sale proprio nel 2019.
Di seguito è mostrato il trailer di Shrek e vissero felici e contenti.

Leggi anche: Shrek torna al cinema: arriva il 5 film sull’Orco

Gatto Shrek: lo spin off del film sull’orco della Dreamworks

La storia di Shrek oltre a ispirare quattro sequel e un musical ha dato vita a anche allo spin off Il gatto con gli stivali del 2001. Il protagonista del film di animazione è Gatto, lo spadaccino dagli occhi dolci amico dell’orco verde che compare in Shrek 2 per poi essere presente negli altri capitoli della saga. La storia de Il gatto con gli stivali si distacca da quella di Shrek, il simpatico protagonista diventa un fuorilegge che finisce per salvare la città e diventare un eroe. Accanto a lui nella fiaba per bambini ci sarà una protagonista femminile accattivante e un amico che si rivelerà essere un antagonista. In basso è possibile vedere il trailer del film.

foto Shrek e Gatto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *