foto_charlee_pitbull

Bimba scompare da casa: il suo pitbull la protegge, poi guida i soccorsi

Bimba scompare: salva grazie al suo cane

Ancora una storia a lieto fine che testimonia quanto l’amore tra cane e padrone vada oltre ogni cosa. La piccola protagonista della vicenda è Charlee Campbell, una bimba di due anni che mentre era a casa con la nonna è scomparsa nulla, dopo essersi allontanata dall’abitazione sita a Lebanon Junction, vicino a Louisville, in Kentucky.

Bimba scompare per 36 ore: ecco cosa fa il suo cane

Dopo ore di attesa e ansia, la bimba non è rincasata. Per un giorno e mezzo i suoi genitori e la nonna hanno temuto che alla piccola potesse essere successo qualcosa: rivoltisi alla polizia per sporgere denuncia e procedere alle ricerche, la bambina sembrava essere scomparsa nel nulla, in solitudine.

Leggi anche: Due attori regalano un cane al figlio e lui esplode in lacrime: il video

I genitori e la nonna non potevano sapere che con la piccola Charlee c’era Penny, una femmina di American Staffordshire Terrier. È stata proprio la cucciolotta a badare alla bambina, non lasciandola mai sola e tenendole compagnia per 36 lunghissime ore.

Non solo: è grazie alla stessa Penny che la padroncina si è salvata. Il cane ha infatti scodinzolato alla ricerca di soccorsi, conducendo di fatto gli agenti alla bambina, contribuendo così in maniera determinante al ritrovamento della piccola. In che modo?

Ecco come Penny ha salvato la padroncina

Penny si è presentata davanti casa della nonna, proprio da dove si erano perse le tracce di Charlee. Il cane è arrivato con principio di disidratazione e pieno di zecche: non un caso, voleva appunto destare l’attenzione ed essere seguito per portare qualcuno dalla piccola. La nonna ha capito subito l’intenzione del fido amico di famiglia, e così ha ritrovato sua nipote illesa e non curante di quanto successo.

Leggi anche: Un cane in casa fa bene alla salute dei bambini: lo studio

Le parole dell’agente

Lo sceriffo che ha condotto le ricerche della piccola, ha detto ai media locali che:

La zona è molto pericolosa, ci sono coyote, serpenti velenosi e zecche. Non riusciamo a credere che una bimba così piccola sia riuscita a sopravvivere

I cani: i migliori amici dell’uomo

Non è il primo caso in cui è un cagnolino a salvare la vita al proprio padrone. Qualche tempo fa, un altro cucciolo di pitbull aveva tratto in salvo dalle fiamme una bambina di sette mesi afferrandola per il pannolino, salvandole così la vita.

Studentessa di Lettere a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *