test gravidanza

Test di gravidanza negativo ma niente ciclo: perché succede?

Test di gravidanza negativo

Quando dopo aver provato per tanto tempo ad avere un bambino e il test di gravidanza è negativo, le emozioni positive si trasformano in un attimo in delusione. In realtà questo risultato non sempre significa che non si è incita, infatti il test gravidanza è un falso negativo quando non riesce a rilevare immediatamente l’ormone beta hcg per una serie di motivi.

Test di gravidanza

Già a partire da un ritardo del ciclo di 5 giorni i futuri genitori non vedono l’ora di scoprire se è in arrivo un bebè nelle loro vite. Per questo, la prima attività che svolgono è quella di acquistare in farmacia o al supermercato il test di gravidanza. Questo strumento è diventato nel tempo sempre più efficace, in grado di scoprire, mediante la veloce analisi di un campione di urina, la concentrazione dell’ormone della gravidanza betahcg.

Gonadotropina corionica

L’ormone Beta HCG, o Gonadotropina Corionica Umana è secreto da alcune cellule del citotrofoblasto, precursore della placenta. La Gonadotropina Corionica Umana è sintetizzata dal momento dell’attecchimento della blastocisti alla parete uterina. Questo ormone è dunque assente al di fuori della gravidanza ed è rintracciabile circa otto giorni dopo la fecondazione. Nel corso della gravidanza ha un ruolo importante nell’incentivare tutta una serie di meccanismi atti a mantenere e conservare la gravidanza.

test di gravidanza

Test gravidanza

Ci sono diversi tipi di test di gravidanza, con diversi costi. Sono più o meno affidabili a seconda delle modalità di funzionalmento. Un test di uso molto comune è quello urinario, si compra in farmacia e permette di rilevare la presenza dell’ormone HCG nelle urine. Grazie a degli anticorpi che reagiscono positivamente o negativamente, è possibile visualizzare segni specifici di test di gravidanza positivo o negativo, ed è affidabile al 99 %.

Il test di gravidanza sul sangue è affidabile al 100 % ed è dunque il più sicuro. Può essere qualitativo ed esprimere semplicemente i valori positivo o negativo, oppure può essere quantitativo e considerare anche la quantità esatta di beta HCG nel sangue. Quest’ultimo è in grado di dare una stima sulla data del concepimento. Quello salivare, in Italia ancora poco noto, è molto pratico e affidabile al 98 %. Il test urinario e quello salivare necessitano di conferma mediante prelievo sanguigno per avere una diagnosi sicura al 100%.

test gravidanza

Test di gravidanza costo

Come si fa il test di gravidanza? Ma soprattutto, quando fare il test di gravidanza? Bisogna innanzitutto comprare un prodotto apposito e scegliere tra le diverse tipologie ormai disponibili in commercio. Il prezzo del test di gravidanza è molto vario a seconda del tipo di analisi che si vuole eseguire. In media un test urinario costa dai 7 ai 20 euro, un test sanguigno (che si esegue previa prescrizione medica) costa circa 20 euro, e un test salivare costa tra i 20 e i 30 euro. Ne esistono di varie tipologie e all’interno della confezione ci sono delle istruzioni ben precise, solitamente bisogna bagnare con della pipì il tampone dello stick e attendere dai 3 ai 5 minuti il risultato, che apparirà con delle linee o con una scritta. Alcuni evidenziano addirittura i giorni dall’avvenuto concepimento.

Leggi anche: che cos’è il test di gravidanza?

I test di gravidanza sono attendibili, soprattutto nel caso di risultato positivo. Se risulta negativo ci sono una serie di spiegazioni, tra cui i valori hcg troppo bassi. Esso può essere confermato da un secondo test di gravidanza negativo, soprattutto se in concomitanza si ha ritardo del ciclo e test negativo.

Beta hcg

Se si ha il dubbio di essere incinta senza sintomi e se il test è negativo, per avere la certezza assoluta di aspettare o meno un bambino, soprattutto in presenza di dolori mestruali ma niente ciclo, è decisivo l’esame del sangue finalizzato a scoprire i valori della hcg beta.

L’ormone della gravidanza per eccellenza, come detto, viene sintetizzato quando si verifica il concepimento. Esso sollecita il corpo luteo a produrre il progesterone, un altro ormone fondamentale per la buona riuscita dell’annidamento, della formazione della placenta, la protezione della gravidanza e la crescita del bambino. In altre parole, indirettamemnte la beta-hcg sopprime la mestruazione.

Valori beta hcg

La gonadotropina corionica ha valori che crescono di settimana in settimana e risultano dal 30% al 50% in più della norma se si aspettano dei gemelli. Il dosaggio delle beta permette di effettuare la diagnosi di gravidanza già pochi giorni dopo la mancata mestruazione (5-7 gg.) e viene anche utilizzato per individuare le gravidanze extrauterine nella fase iniziale. Se la beta hcg ha valori inferiori a 10 UI/l si esclude una gravidanza. Un tasso più alto la indica con certezza ma è dalla sua evoluzione che si capisce come sta andando la gravidanza. In un agravidanza singola si può rilevare un raddoppio ogni 2 giorni per valori fino a 1200 UI/l, un raddoppio ogni 3 giorni per valori da 1200 UI/l a 6000 UI/l, e un raddoppio ogni 4 giorni per valori superiori a 6000 UI/l.

beta hcg

Quando fare il test di gravidanza

In merito al test di gravidanza: quando farlo per avere un risultato abbastanza sicuro? 2 giorni di ritardo o 3 giorni di ritardo delle mestruazioni potrebbero non essere quelli giusti per verificare di essere in dolce attesa. Questo perchè, ad esempio, nei casi in cui si è presentata l’ovulazione in ritardo, i tempi del concepimento potrebbero essere differenti da quelli che ci si aspettava e quindi il test di gravidanza dà un falso negativo. Meglio farlo quando il ritardo del ciclo è 10 giorni o più.

test di gravidanza negativo

Test di gravidanza positivo

Il test di gravidanza quando è positivo difficilmente sbaglia! Vuol dire che l’ormone hcg è in circolo e che sta per iniziare il lungo cammino verso la nascita di un meraviglioso bimbo. È sempre bene fare un esame del sangue per accertarsi del risultato, anche se raramente è capitato che una donna ha un test negativo ma è incinta. Per questo si consiglia un test di conferma in caso di test negativo ma niente ciclo, ed eventualmente si procede con una verifica ematica. Fondamentale capire anche a che punto della gravidanza si è, in modo da poter prenotare una visita ostetrica per controllare che tutto proceda nel migliore dei modi.

Questa procedura è da svolgere anche quando il test gravidanza è falso positivo, anche se è decisamente poco probabile che ciò accada considerando che individua la presenza dell’ormone della gravidanza nelle urine (beta hcg). Infatti, i motivi per cui questo avviene spesso è perchè si utilizza un test di gravidanza fai da te o quando il test di gravidanza è scaduto.

Dopo quanto fare il test di gravidanza

Una domanda ricorrente appena si presenta l’eventualità di un ciclo saltato è dopo quanto si fa il test di gravidanza? È meglio farlo quando il ritardo del ciclo è 3 giorni o quando si hanno 10 giorni di ritardo?

Per avere un risultato corretto, per evitare la situazione in cui il test negativo ma si è incinta, bisogna considerare che l’ovulazione dura circa 24 ore e il concepimento può avvenire tra i 6 e i 10 giorni da questa data. Inoltre, gli spermatozoi hanno una vita più lunga e possono aspettare anche qualche tempo prima dell’arrivo l’ovulo nelle tube di Falloppio.

Quindi una donna non può sapere con precisione quando è iniziata effettivamente la gravidanza, può essere molto prima del ciclo o in prossimità di quest’ultimo. Inoltre, bisogna dare all’ormone della gravidanza una produzione continuativa di almeno un paio di giorni per poterlo rilevare. Quindi i tempi spesso superano quelli dell’arrivo del ciclo, per cui bisogna evitare, se è possibile aspettare, di fare il test di gravidanza prima del ciclo per avere una conferma più attendibile.

dopo quanto fare il test di gravidanza

Ciclo in gravidanza

La gravidanza con il ciclo è un’eventualità impossibile, infatti, quello che si può verificare sono delle perdite di sangue dovute all’impianto o all’aumento di progesterone che induce degli ulteriori cambiamenti ormonali. Quindi non si può essere incinta e avere il ciclo. Se si evidenziano perdite ematiche non bisogna necessariamente preoccuparsi. Ovviamente tutto dipende dalle caratteristiche die queste perdite. Se si ha un colore delle perdite rosa o marrone scuro potrebbe trattarsi infatti di perdite da impianto.

Se invece sono di colore rosso vivo e di quantità abbondante è bene considerare una visita specialistica. Le perdite da impianto dopo quanti giorni si presentano? A volte subito, ma la loro comparsa può avvenire anche in concomitanza con l’arrivo del ciclo, per questo possono essere ingannevoli. Ecco perchè c’è chi si chiede se è possibile essere incinta con mestruazioni. Infatti è molto facile, in caso di gravidanza non attesa, confondere le due cose.

Laureata in Scienze della comunicazione lavoro da anni nella realizzazione di contenuti per il web per condividere esperienze e conoscenze. Scrivere per Passione mamma è un modo per trovare le soluzioni alle mie domande da genitore e per aiutare altre donne ad affrontare la maternità senza stress, ansie e timori, ma con gioia e serenità. Email: i.aurino@passionemamma.it

2 interazioni con “Test di gravidanza negativo ma niente ciclo: perché succede?”

  1. ciao ho un ritardo di 49 giorni e non ho dolori a parte qualche fittina al basso ventre ogni 2\3 giorni beta negativa e stick clear blue positivo che si è successivamente spento cosa potrebbe essere?

  2. Io ho un ritardo di 40 giorno sono irregolare ho fatto il test con risultati negativi.. ma ho dolori sul sterno del seno e dolori al ventre .. mi sono preocupata.. cosa potrebbe essere?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *