foto_tenere un diario in gravidanza

Diario della gravidanza: perchè e come scriverlo

Hai appena scoperto di essere incinta e ti senti in balia di mille emozioni differenti? La gravidanza è un periodo meraviglioso, che sconvolge la nostra vita in mille modi differenti. Ti piacerebbe trovare un modo per vivere a pieno tutti questi sentimenti, registrarli per ricordarli, e magari condividerli un giorno con il tuo bambino? Hai mai pensato di scrivere un diario della tua gravidanza?

Ci sono almeno 7 buoni motivi per i quali vale la pena tenere un diario della gravidanza:

  1. Scrivere un diario ci aiuta a conoscere meglio noi stesse.
  2. Il diario ci consente di esprimere le nostre emozioni, senza paura di essere giudicate.
  3. Scrivere ci aiuta ad analizzare i nostri sentimenti e per questo spesso semplifica i problemi.
  4. Dare libero sfogo alle nostre emozioni, tramite il diario, allontana lo stress.
  5. Tenere un diario ci consente di vivere la gravidanza in modo consapevole.
  6. Il diario può servire da agenda promemoria, per aiutarci a ricordare doveri e scadenze, gli esami e le visite da fare, gli integratori da prendere, le cose da comprare, ecc.
  7. Il diario rappresenterà un ricordo prezioso per noi e per il nostro bambino.

Si però da dove bisogna cominciare? Hai paura di non essere abbastanza metodica per tenere un diario? Scrivere non è mai stata la tua passione? Niente paura: ci sono tanti modi per tenere un diario!

Per cominciare dobbiamo decidere in quale forma tenere il nostro diario.
Possiamo decidere di tenere un diario cartaceo, per farlo possiamo usare:

  • un semplice quaderno che possiamo, se vogliamo, personalizzare in mille modi differenti (fare una copertina con la stoffa o la carta colorata, attaccarci foto o adesivi, ecc);
  • un’agenda, un taccuino dalla copertina rigida, preferibilmente con pagine bianche, senza linee o quadretti;
  • un diario della gravidanza prestampato, semplice da compilare e aggiornare con il nostro materiale.

Oppure possiamo optare per una modalità digitale:

  • scaricare un’applicazione per smartphone o desktop;
  • utilizzare un data base virtuale come Evernote, Wunderlist, SpringPad, ecc;
  • utilizzare un social network come Facebook, Pinterest o Instagram;
  • aprire un blog.

Definiamo le nostre priorità:

  • scegliamo che forma dare al nostro diario, vogliamo sia un nostro confidente privato, o sappiamo già che vorremo condividerlo con nostro marito e un giorno con nostro figlio?
  • decidiamo quali materiali vogliamo conservare, foto, ecografie, referti di analisi;
  • scegliamo quanto tempo vogliamo dedicarci, impegniamoci a scrivere per 10 minuti al giorno ogni giorno, oppure una volta alla settimana, oppure solo una volta a trimestre.

Cominciamo da subito.

Il nostro diario della maternità, può essere tutto ciò che vogliamo, un modo per coccolare il nostro piccolo nel pancione, lasciandogli un ricordo preziosissimo di questo periodo meraviglioso, un espediente per vincere l’insonnia in gravidanza, un passatempo divertente, fa che il tuo diario ti assomigli, sarà la storia più emozionante che tu abbia mai letto…

Sono un'antropologa culturale amante del buon cibo e della lettura. Mi occupo di comunicazione sia per il web che per la carta stampata. Sono mamma di due meravigliosi monelli dai quali ogni giorno imparo qualcosa di nuovo e lo racconto su Passione Mamma! Email: v.lodestro@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *