pomodori in gravidanza

Pomodori in gravidanza: si possono mangiare?

Pomodoro in gravidanza: sì o no?

La gravidanza è il periodo più importante nella vita delle donne, durante il quale è necessario prendersi cura della propria salute, in modo da favorire il corretto sviluppo del bambino, partendo da una corretta dieta in gravidanza. A tal proposito, esistono alcuni alimenti da evitare in gravidanza. 

I pomodori in gravidanza si possono mangiare?

Scopriamolo insieme.

Pomodori e gravidanza

In gravidanza, è importantissimo assumere il giusto tipo di cibo, ricco di vitamine e di elementi nutritivi.

I pomodori in gravidanza sono considerati una delle opzioni più salutari per le donne in dolce attesa.

Ci sono diversi modi per mangiare il pomodoro in gravidanza. Tutto dipende dai gusti e dalle preferenze delle persone.

  • I pomodori secchi in gravidanza si possono mangiare.
  • I pomodori all’interno dell’insalata in gravidanza, si possono mangiare purché tutta la verdura sia lavata bene e disinfettata.
  • A causa della natura acida, in molte situazioni, col pomodoro si possono preparare ketchup, zuppa e succo di frutta.

Indipendentemente da come siano preparati, i pomodori sono considerati uno dei migliori alimenti in assoluto. Essi offrono un gusto migliore alle pietanze e stimolano la crescita del feto nel grembo materno.

pomodori in gravidanza

Leggi anche: Verdure in gravidanza: quali si possono mangiare

Calorie dei pomodori e valori nutrizionali

Qual è il valore nutrizionale dei pomodori?

Un pomodoro intero medio contiene circa:

  • 22 calorie;
  • 5 grammi di carboidrati;
  • 6 mg di sodio;
  • 1 grammo di fibre alimentari e proteine;
  • vitamina C (circa il 40% del fabbisogno quotidiano consigliato);
  • vitamina A;
  • ferro;
  • calcio.

Il pomodoro in gravidanza, quindi, non ha solo un buon sapore, ma offre molti benefici essenziali per le madri in attesa.

Infatti i benefici dei pomodori in gravidanza sono:

  • aumento nella crescita dei capelli del bambino;
  • migliore sviluppo della vista del bambino;
  • riduzione della pressione sanguigna;
  • aiuto per la salute del cuore e nel tenere alla larga le patologie cardiovascolari;
  • aiuto contro malessere e debolezza tipici delle prime settimane;
  • aiuto nella formazione di ossa, denti e gengive;
  • fonte di acido folico, estremamente essenziale per le donne in gravidanza per proteggere dai difetti del tubo neurale nei neonati;
  • il contenuto di acido alfa-lipoico aiuta il corpo a convertire il glucosio in energia. Durante la gravidanza, è necessario assumere una certa quantità di ferro al giorno. Consumando i pomodori, è possibile prevenire l’anemia;
  • i pomodori crudi in gravidanza, inoltre, contengono il licopene, sostanza utile per proteggere dal danno cellulare e ridurre il rischio di preeclampsia. È fondamentale, però, lavarli bene con bicarbonato prima di mangiarli.

pomodoro in gravidanza

Leggi anche: Frutta in gravidanza: quale mangiare

Pomodori e verdure in gravidanza

Tutto ciò che è in eccesso è cattivo per la salute. Ciò vale anche per i pomodori.

Nonostante i molteplici benefici, un eccesso di pomodoro in gravidanza, potrebbe causare:

  • bruciore di stomaco, a causa dell’elevato contenuto di acidi;
  • difficoltà di digestione;
  • mal di stomaco;
  • meteorismo.

Quindi attenzione a non eccedere nel consumo di pomodoro in gravidanza.

Ma cosa rientra negli ortaggi e nella verdura in gravidanza che possono essere mangiati?

  • Carote in gravidanza: sono ricche di vitamina A, vitamina C, vitamina B6 e beta-carotene.
  • Peperoni in gravidanza: sono ricchi di vitamina C.
  • Finocchi in gravidanzafavoriscono la digestione e aumentano la produzione di latte.
  • Spinaci in gravidanza: sono ricchi di vitamine e sali minerali.
  • Cicoria in gravidanza: fonte di ferro.

L’importante è che tutta la frutta e la verdura in gravidanza siano lavate bene.

pomodori gravidanza

Leggi anche: Come lavare frutta e verdura in gravidanza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *