foto_lochiazioni_parto

Concepimento sintomi da conoscere

Concepimento sintomi

Non tutte le donne percepiscono quelli che oggi sono conosciuti come i primissimi sintomi di gravidanza. O meglio, non tutte percepiscono gli stessi sintomi della gravidanza e con la medesima intensità. Dopo il concepimento, sin dalle prime settimane di gravidanza potrebbero manifestarsi alcuni sintomi.

Sintomi gravidici

I primi sintomi di una gravidanza sono certamente quelli conosciuti anche come sintomi del concepimento. Tra questi il sintomo che in assoluto fa da campanello d’allarme è l’amenorrea. Questo consiste in un’assenza della mestruazione, individuata come il cosiddetto “ritardo”. Viene però percepito solo da chi è abituato ad avere cicli mestruali regolari e chi sta cercando una gravidanza. Nella restante parte di casi, non viene percepito fino a quando non compaiono gli altri sintomi della gravidanza.

Settimane di gravidanza

Molti tra i primi sintomi di gravidanza sono caratteristici come: la stanchezza (in gravidanza si presenta principalmente nel primo e nel terzo trimestre), la sonnolenza (in gravidanza serve per proteggere mamma e bambino), le fitte al basso ventre (simili ai sintomi del ciclo), la tensione al seno, la necessità di fare spesso pipì, nausea e perdite acquose. In gravidanza, queste ultime, si presentano dall’inizio alla fine, per proteggere l’utero dalla risalita di eventuali agenti patogeni tramite il canale vaginale.

concepimento sintomi

Primi sintomi della gravidanza

I sintomi della prima settimana di gravidanza si concentrano sui caratteristici 4 o più giorni di ritardo, i quali vanno debitamente indagati mediante l’esecuzione di un test di gravidanza. Tale ritardo viene accompagnato dai classici crampetti dovuti all’impianto del prodotto del concepimento alla superficie endometriale. Questi sono dei dolori che in gravidanza si presentano con una lieve intensità al basso ventre, in un punto preciso, al momento dell’impianto. Non tutte le donne hanno una sensibilità tale da percepirli.

Sintomi prime settimane

La prima settimana di gravidanza può passare sotto silenzio oppure manifestarsi con questi crampetti leggeri seguiti da una caratteristica perdita ematica di lieve entità. Essa è caratteristica in quanto lo è il colore: rosso scuro o marroncino. Essenzialmente è una macchia che compare sullo slip come segno della rottura di qualche capillare di superficie al momento del verificarsi dell’impianto embrionale a livello dell’utero materno. Queste perdite di inizio gravidanza sono spesso associate a: tensione e gonfiore del seno, fastidio ad alcuni tipi di odori, maggiore sensibilità ed irritabilità, senso di fame, stanchezza, nausea e dolori alla schiena.

Sintomi primo mese

Tutto ciò è causato dai cambiamenti che avvengono nel corpo a causa dell’aumento dei livelli ormonali circolanti. Ovviamente la fatica può essere causata anche da tanti altri fattori come lo stress, la depressione, influenza e quant’altro.

Possibile è anche avvertire dei sintomi inaspettati, come l’eccessiva salivazione, un disturbo che dipende direttamente dalla nausea e con essa si presenta fin dalle prime settimane di gravidanza e solitamente scompare intorno al terzo mese.

Spesso questa condizione si verifica insieme allo ptialismo, cioè alla difficoltà di deglutire che si verifica quando la quantità di saliva diventa eccessiva. Ma ogni donna e ogni gravidanza sono diverse, quindi sono pochi i sintomi che possono essere considerati comuni e universali.

Sono un'ostetrica e svolgo con passione e dedizione il mio lavoro, orgogliosa, testarda e determinata in tutto quello che faccio. In virtù di questo continuo a studiare e specializzarmi per aumentare la mia preparazione, svolgo attività di volontariato e conduco corsi di accompagnamento alla nascita. Inoltre, adoro comunicare e mettere a disposizione delle donne le mie conoscenze e competenze!! :) Email: j.gugliotta@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *