carbonara in gravidanza

Si può mangiare la carbonara in gravidanza?

Carbonara in gravidanza

La carbonara è un piatto facile e rapido da preparare, oltre che squisito e amato da tutti. È sicuramente uno dei più popolari della cucina italiana, riconosciuta la migliore in tutto il mondo.

L‘alimentazione in gravidanza, però, è piuttosto restrittiva ed è fondamentale sapere cosa mangiare e cosa non mangiare in gravidanza.

A tutte le buongustaie del cibo italiano, allora, sorgerà un dubbio: la carbonara in gravidanza si può mangiare?

E, soprattutto, la carbonara senza pancetta, o la carbonara senza uova – quindi le varianti definite come “finta carbonara” – sono consentite in gravidanza?

Pasta alla carbonara in gravidanza

La carbonara è un piatto molto amato ma può sollevare più di qualche dubbio per chi sta affrontando una gravidanza, dato che tra gli ingredienti troviamo:

  • le uova: in gravidanza sono alimenti estremamente sconsigliati se crude perché possono essere causa di salmonellosi;
  • speck, pancetta o guanciale: i salumi crudi in gravidanza sono vietati perché possibile causa di toxoplasmosi.

Le uova nella carbonara rappresentano di sicuro l’alimento principale ma capiamo perché le uova non rientrano tra i cibi da mangiare in gravidanza.

pasta alla carbonara in gravidanza

Leggi anche: Pasta in gravidanza? Sì, ma attenzione alle dosi.

Salmonellosi e uovo crudo in gravidanza

Tra le cose da non mangiare in gravidanza rientra di diritto l’uovo crudo, in gravidanza completamente abolito a causa del rischio salmonellosi. Questa infezione è causata da un batterio che vive nell’intestino degli animali e degli uomini e che si diffonde tramite le feci. Può contaminare l’acqua o gli alimenti che, se ingeriti, contaminano l’organismo. È estremamente pericolosa nei soggetti con difese immunitarie molto basse. La salmonellosi in gravidanza, se contratta, può compromettere lo sviluppo del feto e, in alcuni casi, provocare aborto o parto prematuro.

È per questo che sono da evitare i cibi crudi in gravidanza, che potrebbero essere stati contaminati dal batterio. L’unico modo per poter mangiare un uovo in gravidanza è accertarsi della provenienza e, soprattutto, del fatto che si tratti di uovo pastorizzato, in gravidanza consentito.

Il processo di pastorizzazione rende gli alimenti più sicuri per le donne incinte perché li porta ad alte temperature, eliminando gli eventuali agenti patogeni presenti.

Per questo è consigliato acquistare al supermercato uova pastorizzate, così come indicato sulle confezioni. Eventualmente si possono pastorizzare le uova a bagnomaria: basta posizionare l’uovo in un barattolino e immergerlo in acqua tiepida, alla temperatura che si desidera.

uova in gravidanza

Leggi anche: Salmonella in gravidanza: sintomi, cause e rimedi

Ricetta: carbonara in gravidanza

Quindi, la ricetta classica della pasta alla carbonara appartiene di sicuro alla lista di cibi da non mangiare in gravidanza.

Si può, però, pensare a una carbonara alternativa realizzata con le ricette per donne incinte, se proprio non si vuole rinunciare alla pasta alla carbonara in gravidanza.

Si potrebbe pensare a una carbonara senza uovo, che eliminerebbe il problema di come mangiare uova in gravidanza. O anche una pasta alla carbonara senza pancetta, così come degli spaghetti alla carbonara senza pancetta per eliminare il problema della pancetta in gravidanza.

Vediamo insieme una delle ricette leggere in gravidanza per realizzare una pasta alla carbonara senza uova.

Leggi anche: Uova in gravidanza

Studentessa a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *