bottarga in gravidanza

Posso mangiare la bottarga in gravidanza?

Bottarga e gravidanza

Come ben sappiamo, l’alimentazione in gravidanza è un argomento da seguire con estrema cura durante le 40 settimane di gestazione, per non compromettere la salute della mamma e del bambino.

Ma si può mangiare la bottarga in gravidanza o rientra tra i cibi da evitare in gravidanza?

Bottarga in gravidanza: si può mangiare?

Ma la bottarga, cos’è? È una delle prelibatezze del nostro Paese: si tratta di uova salate, compresse ed essiccate prodotte da ogni femmina di cefalo(muggine). È riconoscibile dal colore dell’oro vecchio, ambrato; al tatto è soda e compatta, e se il tonno ha un sapore più marinaro, il gusto della bottarga è più fino e delicato: è proprio questo che fa della bottarga un alimento amatissimo dagli italiani. È un alimento costituito dall’ovario del pesce: la sacca ovarica viene estratta dal pesce femmina, viene lavata per eliminarne le impurità e poi sottoposta a salatura, ricoperta con sale marino, pressatura e stagionatura.

In 100 grammi di bottarga, i valori nutrizionali sono:

  • acqua: 30.5 g;
  • proteine: 35.5 g;
  • lipidi: 25.7 g;
  • colesterolo: 440 mg.

Le calorie della bottarga sono circa 373.

Pur essendo un alimento apprezzato per l’alto tenore di proteine, il suo processo di essiccazione e salatura potrebbe renderlo pericoloso per l’insorgere di ipertensione cronica e gravidica ed arteriosa. Indipendentemente dalla gravidanza, si consiglia di non superare dai 6 agli 8 g di sale, ovvero da 2,4 a 3,2 g di sodio al giorno (1 g di sale = 0,4 g di sodio).

Ma in ogni caso sarebbe preferibile evitare la bottarga di muggine in gravidanza perché, trattandosi di uova di pesce, rientra in uno degli argomenti più delicati riguardanti cosa mangiare in gravidanza. Infatti, pur essendo uova di muggine messe in salamoia ed essiccate, quindi cotte, si tratta pur sempre di uova.

bottarga in gravidanza

Leggi anche: Tonno in gravidanza

Uova in gravidanza

Le uova in gravidanza rientrano tra i cibi consigliati in gravidanza, purché si presti attenzione ad alcuni particolari, come:

  • il grado di cottura; evitare assolutamente le uova crude in gravidanza, perché potrebbero essere causa di listeriosi;
  • la provenienza: scegliere quelle prodotte industrialmente perché sono uova pastorizzate.

Ricche di proteine, acidi grassi insaturi, vitamine e sali minerali, le uova in gravidanza sono un alleato prezioso e insostituibile di una sana e corretta alimentazione. Esse sono ricche di proteine, che apportano tutti gli aminoacidi essenziali, e di un’ampia varietà di vitamine e sali minerali. Nello specifico, le uova contengono vitamina A, B1, B2, B6, B12, D, E, acido folico, calcio, colina, ferro, fosforo, magnesio e potassio: sono pertanto, con i dovuti accorgimenti, cibi da mangiare in gravidanza.

bottarga in gravidanza

Leggi anche: Uova sode in gravidanza: i rischi da conoscere

Studentessa a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *