foto_bonus_assunzioni_genitori

Bonus latte, seggiolino, bebè e asilo nido: I bonus e gli incentivi per le famiglie

Ecco tutte le novità introdotte dal Governo

Da qualche anno il Governo ha varato una serie di iniziative e agevolazioni volte ad aiutare le famiglie con figli a carico, in uno stato economico non troppo roseo. Tanti sono finora i bonus a disposizione delle mamme e dei papà italiani: dal bonus asilo nido al bonus bebè, a cui si vanno aggiungere due importanti novità presenti nella Legge di Bilancio 2020: vediamo insieme quali sono.

Legge di Bilancio 2020: le novità del Governo

Due sono le agevolazioni pronte al debutto in questo 2020 appena iniziato: parliamo del bonus latte e del bonus seggiolino. Anche in questo caso, si tratta di misure pensate per aiutare le famiglie alle prese con gli sborsi economici che un figlio, inevitabilmente, comporta. Vediamo nel dettaglio cosa prevedono questi due importanti sussidi economici.

foto_bonus_giovani_genitori

Bonus latte

Il bonus latte è una agevolazione proposta dal viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri del Movimento 5 Stelle, che è stato già approvato dalla Commissione Bilancio e che, salvo sorprese dell’ultimo minuto, dovrebbe far parte a tutti gli effetti della Legge di Bilancio 2020.

foto_latte_artificiale

Si tratta di un sussidio dedicato alle donne che non possono allattare, a causa di patologie certe, in modo naturale. Il Governo si impegna ad erogare a tutte queste mamme un contributo di 400 euro annui, per i primi sei mesi di vita per il bambino. Al momento non sono ancora noti i requisiti economici e le patologie per le quali poter richiedere il bonus.

Bisogna trovare una soluzione affinché il latte artificiale venga garantito a chi non può permetterselo. In generale, è importante non lasciare indietro nessuno

ha fatto sapere Sileri.

Eppure, se da un lato le forze politiche esprimono soddisfazione per l’emendamento, dall’altro i pediatri si dicono preoccupati. Secondo gli esperti, infatti, è praticamente inutile introdurre un provvedimento legislativo anche perché, nel caso in cui una donna ne necessitasse, alcuni comuni provvedono già a distribuire il latte artificiale per i primi sei mesi di vita del piccolo.

Bonus seggiolino: cos’è e come richiederlo

Un’altra novità introdotta per il 2020 è il bonus seggiolino. In seguito all’obbligo dei seggiolini auto a partire da novembre 2019, il Governo, nel Decreto Fiscale 2020, ha sancito un contributo per le famiglie che ne devono acquistare di nuovi. Si tratta di una agevolazione pari a 30 euro destinata a chi è tenuto ad acquistare i nuovi dispositivi anti abbandono per i figli in auto, fino al compimento del quarto anno di età.

foto_seggiolino

Il bonus tuttavia ha già attirato delle critiche soprattutto da parte del Codacons, che ritiene la cifra irrisoria e minima dinanzi le reali necessità delle famiglie italiane, ed anzi ha rilanciato proponendo la totale gratuità dei nuovi dispositivi.

I ‘vecchi’ bonus, aggiornati: ecco come

Per quanto riguarda il bonus asilo nido, questo è stato aggiornato: l’importo minimo che verrà erogato alle famiglie è aumentato infatti di cinquecento euro, passando da 1000 a 1500 euro. Introdotte anche nuove fasce ISEE: 3mila euro per le famiglie con reddito fino a 25mila euro, mentre per i nuclei familiari con ISEE compreso tra i 25.000 ed i 40.000 euro sono previsti fino a 2.500 euro. Può richiedere il bonus anche chi possiede un ISEE superiore, che potrà però beneficiare di un massimo di 1.500 euro.

foto_bambini_asilo

Novità anche sul fronte bonus bebé: per tutti i figli nati, presi in affido e adottati nel 2020, qualsiasi famiglia riceverà un importo. Il Governo ha deciso infatti di abolire la soglia ISEE entro la quale poter usufruire dell’agevolazione: ovviamente, però, l’importo che ogni nucleo andrà a ricevere sarà variabile in base al reddito. Nel dettaglio:

60€ al mese per famiglie con ISEE inferiore o uguale ai 7.000€ annui;
120€ al mese per famiglie con ISEE superiore ai 7.000€ ma inferiore o uguale ai 40.000€ annui;
80€ al mese per famiglie con ISEE superiore ai 40.000€ annui.

bonus bebè

Per i figli successivi al primo nati o adottati dal 1 gennaio al 31 dicembre 2020:

192€ al mese per famiglie con ISEE inferiore o uguale ai 7.000€ annui;
144€ al mese per famiglie ISEE superiore ai 7.000€ ma inferiore o uguale ai 40.000€ annui;
96€ al mese per famiglie con ISEE superiore ai 40.000€ annui.

Più riposo per le mamme

Potrebbe esserci una novità anche per quanto riguarda le donne lavoratrici: il senatore Raffaele Mautone del Movimento 5 Stelle ha infatti proposto di raddoppiare il periodo di riposo della mamma per i primi sei mesi di vita del piccolo. Nel disegno di legge, in attesa di approvazione, ogni neomamma per allattare avrebbe a disposizione quattro ore in una giornata lavorativa di sei, e 2 per una giornata lavorativa di tempo inferiore.

Studentessa a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *