natale montessori

Le migliori attività natalizie da fare insieme al tuo bambino per un Natale Montessori

Il Natale è alle porte, fra qualche giorno si chiuderanno le scuole e i nostri bimbi saranno in casa per due settimane.

Alternandoci tra lavoro, compiti, pranzi, cene, film, tombolate e regali, avremo di sicuro del tempo da trascorrere insieme ai nostri figli.

Quale modo migliore per trascorrere le festività se non svolgendo insieme delle attività in perfetto stile Montessori?

Metodo Montessori: cos’è?

Innanzitutto, chiariamo cosa intendiamo quando parliamo di metodo Montessori.

È un sistema educativo che prende nome da colei che l’ha creato: l’educatrice e pedagogista italiana Maria Montessori. Nel 1907 elaborò alcuni principi pedagogici e, all’epoca, rivoluzionari, che, ancora oggi, sono seguiti in più di 60.000 scuole in tutto il mondo.

Alla base del metodo Montessori vi sono la libertà e l’indipendenza del bambino, che ha bisogno di imparare da solo e secondo i propri tempi. Il bambino deve avere la possibilità di esprimere la propria spontaneità e mettere in luce le proprie inclinazioni naturali.

Una frase celebre di Maria Montessori che esprime questo bisogno di spontaneità e:

Aiutiamoli a fare da soli

Come realizzare un Natale Montessori?

Tenendo presente le idee di base del metodo Montessori, che possono essere messe in pratica sia a scuola che in casa, si può pensare a realizzare delle attività natalizie che mettano in primo piano la spontaneità del bambino.

Vediamo insieme come realizzare un Natale Montessori.

I cristalli di neve

Potete realizzare dei simpatici cristalli di neve fai-da-te utilizzando delle vecchie mollette per i panni e inserendole intorno a un cartoncino qualsiasi, di forma circolare. Fate divertire, poi, il vostro bambino, a decorarli come meglio crede.

cristalli di neve

L’albero con la plastilina

I bambini amano la plastilina. Per cui, chiedete loro di realizzare oggetti natalizi modellando questo materiale che tanto amano.

albero plastilina

Gli oggetti natalizi con le stecche di gelato

Se avete in casa stecchi di ghiacciolo o qualsiasi oggetto simile, potete aiutare il vostro bambino a incollarli con della colla vinilica per formare alberelli, stelline e tanti simboli natalizi. Lasciatelo, poi, divertire a decorarli come preferisce.

oggetti natalizi stecche

Le pigne colorate

Un’attività estremamente semplice ma che piace a tutti i bambini. Dovrete solo aiutarli a procurarsi delle pigne nel vostro giardino o in un parco pubblico. Dopodiché vi potete divertire insieme a loro a decorarle con vernice spray, glitter, palline e tutti i tipi di decori natalizi che preferite.

Ricordatevi di lavorare su giornali o fogli per evitare di macchiare le superfici della casa.

pigne colorate

La tempera

Fatelo divertire con la tempera a dita, gliela mettete sotto la pianta dei piedi e gli dite di realizzare un disegno natalizio con i piedi su un grande cartoncino che posizionate a terra. Potete, volendo, farlo anche con le mani.

tempera

I passaggi di oggetti

Mettete in un grande cesto tutti gli oggetti natalizi, dalle lucine alle palline, con i quali il vostro bambino può giocare senza pericoli. Preparate altre ceste più piccole. Dategli un mestolo e fatelo divertire nel recuperare gli oggetti dal contenitore grande poi dividerli per forme, dimensioni, colore o qualsiasi criterio vogliate, nelle ceste più piccole.

passaggi di oggetti

La conta natalizia

Per insegnargli a contare, chiedete al vostro bambino di contare tutte le palline natalizie, fate lo stesso con tutti gli oggetti natalizi.

conta natalizia

I vasetti di natale

Se avete in casa, a portata di mano, dei vasetti come quelli degli omogeneizzati, potete lavarli accuratamente e dipingerli con tempera bianca. Dipingete il tappo di nero e, poi, sulla parte bianca, realizzate, con il vostro bambino occhi, naso e bocca per uno splendido pupazzo di neve!

vasetti di natale

La caccia al tesoro

Per i bambini che amano gli indovinelli, potrete organizzare una simpatica caccia al tesoro che avrà come obiettivo finale il regalo di natale. Potete nasconderlo in un luogo della casa non facilmente individuabile dal bambino e aiutarlo a raggiungerlo tramite indizi e indovinelli nascosti nei vari punti della casa.

caccia al tesoro

L’albero di Natale

I bambini amano gli alberi di natale. Aiutateli a costruire un piccolo alberello, mettendo loro a disposizione una serie di oggetti e materiali sicuri, dai cartoncini, ai batuffoli di cotone, ai pon pon, alle tempere e così via. Lasciate che i bambini li utilizzino come meglio credono. Potete fare la stessa cosa con il Presepe.

natale montessori

L’albero di foto

Stampate le foto più belle dei membri della famiglia e dite al vostro bambino di attaccarle, con dei nastrini, all’albero di natale. Gli permetterà di conoscere i familiari e migliorare il proprio vocabolario.

albero con foto

Incartare i regali

Chiedete al vostro bambino di aiutarvi a incartare i regali di Natale. Lasciate che realizzi in piena autonomia nastrini, stelline, cuoricini e decorazioni varie. Evitate, ovviamente, l’utilizzo di forbici ai bambini troppo piccoli.

regali

I fiocchi

Appendete al muro carta semitrasparente come se fosse un quadro. Date al vostro bambino dei fiocchi natalizi e invitatelo ad attaccarli all’interno della cornice formando un albero o un qualsiasi oggetto natalizio che gli venga in mente.

regali

L’albero e il pupazzo con i buchi

Ritagliate un cartoncino verde a forma di albero, al suo interno ritagliate delle palline con i contorni colorati. Realizzate delle palline di cartone di dimensioni uguali e chiedete al vostro bambino di inserirle nell’albero in base ai colori corrispondenti. La stessa attività si può realizzare creando un pupazzo di neve.

Ecco un video che vi mostra come realizzare un originale albero in stile Montessori.

Cosa aspettate, allora? Divertitevi insieme ai vostri figli in modo educativo e originale!

Amo, scrivere, leggere e comunicare e ho sempre pensato che fosse giusto studiare tanto per fare delle proprie passioni un lavoro. Per questo, mi sono laureata in Editoria, e ora lavoro nel campo del giornalismo e della comunicazione. Sono una giornalista pubblicista iscritta all’Ordine e mi occupo di copywriting, editing e mansioni redazionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *