foto cicala formica

La cicala e la formica: la favola, la morale e i video più divertenti

La cicala e la formica: una favola che non conosce età

Tra le favole per bambini più conosciute in tutto il mondo, un posto speciale è occupato da “La cicala e la formica”. La fiaba di Esopo arriva fino a noi grazie agli adattamenti e le traduzioni di vari autori, tra cui il francese La Fontaine. Non perde in nessuna versione il suo insegnamento ed il suo messaggio educativo. La morale che la storia contiene all’interno, rende la cicala e la formica due personaggi sempre attuali, ai quali fare riferimento per trasmettere il valore del sacrificio e dell’impegno, così come del rispetto per il lavoro altrui. Vediamo insieme il testo, le filastrocche per bambini, le canzoni e i video che hanno come protagonisti questi due simpatici animaletti.

La cicala e la formica: la storia

La cicala e la formica, nelle sue varie versioni e rivisitazioni, rimane sempre tra le fiabe per bambini più dirette e semplici da leggere, ascoltare, capire e rappresentare. Troviamo infatti tantissimi libri per bambini con questa favola, così come video e filastrocche da recitare con i nostri piccoli. I due protagonisti della storia per bambini sono, come accade spesso, due animali: una cicala e una formica. Con fare umano, i personaggi dialogano tra loro, lavorano, si scambiano battute. Di seguito, il testo della favola da leggere ai nostri bambini.

Durante l’estate, una cicala cantava posata su un filo d’erba mentre sotto di lei, una formica faticava per trasportare al sicuro nel suo formicaio i chicchi di grano.
Ogni tanto la cicala chiedeva alla formica: “Perché mai lavorate tutto il giorno? Venite qui con me, all’ombra dell’erba: starete al fresco e potremo cantare insieme”.
Ma la formica continuava a lavorare: “Devo preparare le provviste per l’inverno; quando la neve avrà ricoperto la terra, non resterà più nulla da mangiare.”
La cicala non riusciva proprio a capire la formica. Del resto, l’estate era ancora lunga e di tempo per mettere da parte le provviste ce ne sarebbe stato fin troppo. Così continuò a cantare e l’estate finì. Venne l’autunno: non c’erano più frutti in giro e la cicala vagava di qua e di là, sgranocchiando gli steli ingialliti dell’erba e qualche foglia ormai essiccata.
Ma anche l’autunno finì: arrivò l’inverno e la neve coprì la terra. Non era rimasto più nulla da mettere sotto i denti. La cicala batteva i denti dal freddo e aveva una gran fame.
Un giorno, sotto la neve, raggiunse una casetta piccina; guardò dentro, passando accanto alla finestra e vide la formica che stava al calduccio riparata dalla neve, sgranocchiando i chicchi di grano che aveva messo da parte.
Infreddolita, la cicala bussò alla porta. “Chi bussa?”
“Sono la cicala; sto morendo di freddo e non ho più niente da mangiare”.
“Mi ricordo di te: quest’estate, mentre io lavoravo duramente per prepararmi all’inverno, tu cosa facevi?”
“Ho cantato!”
“Hai cantato?” rispose la formica. “E allora adesso balla!”.
Poi chiuse la porta e lasciò al freddo la cicala.

Leggi anche: Il principe felice: la storia, il messaggio e i video per bambini

foto cicala animata

Favola La cicala e la formica: la morale

La favola della cicala e della formica è adatta anche ai più piccini perché, con situazioni semplici e frasi dirette, riesce a far immaginare al bambino la scena per poter riflettere poi sul significato. In effetti è una storia semplice da disegnare, così come da recitare, e il risultato è sempre un’attività accattivante e divertente da fare a scuola come a casa. Per quanto riguarda la morale della favola, la formica è simbolo del lavoro, dell’impegno e del sacrificio; la cicala rappresenta invece, la pigrizia, il disinteresse e la svogliatezza.

Durante l’estate, una cicala cantava posata su un filo d’erba mentre sotto di lei, una formica faticava per trasportare al sicuro nel suo formicaio i chicchi di grano.

La favola di Esopo ci vuole insegnare ad essere più premurosi e responsabili oggi per non pentirci domani. La cicala e la formica, quindi, nasconde una precisa morale: chi non lavora nel presente e pensa a vivere nell’ozio e nella pigrizia, non può poi lamentarsi in futuro di non aver costruito nulla. Se non si fa nulla e non si lavora, ci si ritrova con un pugno di mosche (che alla cicala della fiaba per bambini avrebbero fatto anche comodo!).

“Sono la cicala; sto morendo di freddo e non ho più niente da mangiare”.
“Mi ricordo di te: quest’estate, mentre io lavoravo duramente per prepararmi all’inverno, tu cosa facevi?”
“Ho cantato!”
“Hai cantato?” rispose la formica. “E allora adesso balla!”.

La fiaba per bambini quindi, lascia un messaggio non difficile da cogliere ed è una storia da poter leggere tranquillamente ai nostri bambini anche prima di andare a letto.

Leggi anche: Favole per bambini: cosa insegna Cappuccetto Rosso

foto cicala va dalla formica

Fiaba La cicala e la formica: le filastrocche per bambini

La storia de la cicala e della formica ha dato ispirazione a diversi autori per la creazione di filastrocche simpatiche e in rima da poter insegnare ai bambini sia per far conoscere la favola di Esopo, sia per lanciare un messaggio ben chiaro e preciso. C’è perfino chi cambia il finale della storia, parlando di una formica che prova pietà nei confronti della cicala, dandole del cibo; o chi, come Gianni Rodari dedica alla fiaba una filastrocca, schierandosi però dalla parte della cicala. Di seguito alcune filastrocche per bambini.

La cicala in su la pianta
tutta l’estate canta
e deride la formica
che lavora e si affatica.
Ma l’inverno presto viene
muore di fame chi cantò,
vive a lungo e bene
chi d’estate lavorò!

Fiocca di fuori, si sente bussare
mamma formica va presto a guardare.
“O che sorpresa signora cicala”,
“Aprimi presto non sento più un’ala
Sto per morire mi aiuti un pochino!”
La formicuzza rispose:
“Un po’ di meno dovevi cantare.
Ma nel suo cuore ha una grande pietà,
la invita a pranzo e un bel dono le fa!

La cicala che imprudente
tutta estate al sol cantò,
provveduta di niente
nell’inverno si trovò,
senza più un granello
e senza una mosca nella credenza.
Affamata e lamentosa
va a cercar della formica
e le chiede qualche cosa,
qualche cosa in cortesia
per poter fino alla prossima
primavera tirar via:
promettendo per l’agosto,
in coscienza l’animale,
interessi e capitale.
La formica che ha il difetto
di prestar malvolentieri,
le domanda chiaro e netto:
“Che hai fatto tu fino a ieri?”
“Cara amica, a dire il giusto,
non ho fatto che cantare
tutto il tempo”. “Brava, ho gusto,
balla adesso, se ti pare!”.

Chiedo scusa alla favola antica
se non mi piace l’avara formica.
Io sto dalla parte della cicala
che il più bel canto non vende,
regala.

Leggi anche: Hänsel e Gretel: la storia, le filastrocche e le origini

foto lacicala e laformica

La cicala e la formica: le canzoni per bambini

Chi non ha mai ballato e si è scatenato sulle note di “Cicale“, nelle feste in famiglia o sentendola alla radio?

Delle cicale,
cicale, cicale, cicale.
Della formica
invece non ci cale mica.
Automobili, telefoni, TV,
nella scatola del mondo io e tu.
Per cui la quale,
cicale, cicale, cicale.

Come fare a dimenticare la ballerina bionda che interpreta le parole della canzone e che tutti, da piccini o da adulti, abbiamo cercato di imitare?
Negli anni ’80, la show girl Heather Parisi rende celebri nel mondo musicale questi due animaletti, interpretando un famosissimo brano, ballato e cantato ancora oggi da adulti e bambini: “Cicale“. Sulle note di questa canzone, viene realizzata una simpatica favola musicale. In rete è possibile trovare anche altre canzoncine sulla favola. Di seguito i video.

Leggi anche: La volpe e l’uva: storia, filastrocche e canzoni da tramandare ai bambini

La cicala e la formica: i video per bambini

Tra le classiche storie per bambini, la cicala e la formica offre vari video che parlano della favola. Su Youtube ne troviamo facilmente alcuni in cui viene narrata la favola con immagini semplici e colorate, adatte anche ai più piccoli. Walt Disney, nel 1934, ne realizza un cortometraggio intitolato “La cavalletta e la formica”. Nel 1954 viene realizzato addirittura un video per le casse di risparmio italiane che ha come protagoniste la cicala e la formica della favola. Ecco alcuni video per bambini.

Leggi anche: Il principe felice: la storia, il messaggio e i video per bambini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *