bimbo nuoto

Acquaticità neonatale: perché iscrivere il proprio figlio ad un corso di nuoto

Acquaticità neonatale

Sappiamo bene quanto lo sport sia importante per il bambino dal punto di vista dello sviluppo fisico, ma anche per quanto riguarda l’aspetto sociale e relazionale che esso comporta. È fondamentale per vostro figlio cominciare sin da piccoli qualsiasi tipologia di attività fisica, purché lo diverta. Se vi dicessimo che è possibile iniziare, sin da piccolissimi, a praticare attività sportiva molti di voi non ci crederebbero. Ebbene si! Già a partire dai primi mesi di vita i bambini possono impegnarsi in attività di tipo ludico-ricreativo, accompagnati dai genitori, da svolgersi in piscina. Questa attività ha un nome e cioè “acquaticità neonatale” che, sostanzialmente, è una nuova attività pensata a misura di neonato. Vediamo insieme quali benefici apporta, e perché iscrivere il proprio figlio ad un corso di nuoto.

acquaticità neonatale

In cosa consiste l’acquaticità neonatale

Tra i tanti corsi organizzati in piscina non è inusuale trovare corsi di acquaticità neonatale, ovvero il cosiddetto baby nuoto. Si tratta di incontri il cui fine ultimo è quello di potenziare la stabilità e l’equilibrio del bambino, “accordare” le differenti aree di sviluppo del neonato e fare in modo che egli mantenga nel tempo la familiarità con l’acqua laddove si decida di continuare negli anni il corso di nuoto. Naturalmente il bimbo potrà entrare in acqua con la mamma, o con il papà, e saranno guidati da un istruttore specializzato che darà loro tutte le direttive sugli esercizi da svolgere. Per prima cosa vi è un momento di adattamento a bordo vasca, mediante l’aiuto di divertenti filastrocche, canzoni e giochi. Solo in un secondo momento il bambino, insieme al genitore, potrà entrare in acqua e cominciare a familiarizzare con questo elemento tramite palline colorate, tappetini ed oggetti gonfiabili.

acquaticità neonatale

Acquaticità neonatale: benefici di natura fisica e cognitiva

L’acquaticità neonatale apporta il beneficio di abituare, sin da piccoli, i vostri figli all’attività fisica aiutandoli a comprendere l’importanza dello sport. Il baby nuoto, sin da neonati, potenzia la funzionalità di cuore, polmoni e cervello. I bimbi in acqua imparano a coordinare meglio i movimenti, ed a controllare i muscoli, per via del fatto che in acqua si galleggia e si oppone resistenza. Una ricerca ha dimostrato che i neonati che frequentano questi corsi, iniziano a camminare prima per via di questa competenza acquisita grazie al baby nuoto. Inoltre gli insegnanti danno ai bambini degli esercizi ben precisi da svolgere, incentivando la loro capacità d’apprendimento.

acquaticità neonatale

Acquaticità neonatale: benefici di natura psico-relazionale

Frequentare un corso di acquaticità neonatale con vostro figlio non fa che rafforzare il legame indissolubile che vi unisce. Ciò avviene grazie al contatto, “pelle contro pelle“, che esso comporta. Con il genitore sempre vicino il bambino sarà esortato a compiere, in maniera autonoma, specifici esercizi che gli faranno acquisire maggiore fiducia nelle sue capacità e nell’acqua. Ciò impedirà, in futuro, eventuali paure ed il bimbo saprà sempre come cavarsela. L’acqua calda rilassa il bambino e ne stimola il senso dell’appetito, che si traduce in sonno di qualità ed un migliore rapporto con i pasti. Un corso di baby nuoto sarà, inoltre, una buona occasione di socializzazione sia per il bambino che per il genitore.

ausilio baby nuoto

A che età cominciare un corso di acquaticità neonatale e cosa è necessario

È possibile, per il bimbo, aprirsi a questa particolare tipologia di attività motoria già a partire dai quattro mesi di vita. Molte strutture consentono ai bambini di frequentare questi corsi anche a partire dai tre mesi, ma è molto più raro. Ma cosa serve per frequentare un corso di acquaticità neonatale? Basteranno dei pannolini, un costume contenitivo, un costume pratico per il genitore e tutto l’occorrente per fare la doccia. Non vi resta che provare questa magnifica esperienza!

bimba in acqua

Ho 29 anni e sono un'operatrice socio assistenziale, mi è sempre piaciuto lavorare con i bambini. Ho maturato diverse esperienze nel settore dell'animazione, all'interno di ludoteche e campi scuola. Il mondo dei bambini mi affascina, ho sempre sentito di avere un feeling particolare con loro! Non sono madre ma mi piacerebbe diventarlo un giorno, ed aspettando che questo giorno arrivi considero Passione Mamma una piacevole palestra!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *