foto_vista_neonato

Quando iniziano a vedere i neonati

Quando iniziano a vedere i neonati

I genitori, soprattutto quando aspettano il primo figlio, sono molto curiosi. Vogliono sapere tutto sulla crescita del loro bambino e una delle domande che si pongono è quando cominciano a vedere i neonati? La verità è che la vista nei neonati si sviluppa già all’interno dell’utero. Infatti, a circa 28 settimane riescono a percepire la luce che filtra attraverso la pancia della mamma.

Solitamente il neonato già a due mesi impara ad esercitare i muscoli oculari ed è in grado di fissare quello che gli interessa, seguendo anche gli oggetti in movimento con gli occhi: dal terzo mese, poi, il piccolo comincerà a vedere tutto in maniera più definita. Vediamo però le varie tappe nel dettaglio.

neonato occhi blu

Neonato 1 mese: come vede?

Appena nati i neonati vedono subito e, dopo qualche ora dalla uscita, sono in grado di osservare ancora meglio, perché gli occhi si sgonfiano e iniziano a percepire il mondo che li circonda. Un neonato 12 giorni e quindi nel suo primo mese di vita, riesce a mettere a fuoco soltanto quello che gli passa davanti al viso a 20/30 centimetri di distanza.

Vede molto bene la mamma che lo allatta, ad esempio, e questo lo aiuta a creare un legame di fiducia molto forte. Il neonato quando vede la luce reagisce allo stimolo in quanto sa capire la differenza tra luminosità e buio.

occhi belli

Neonato 2 mesi

I neonati a 2 mesi fanno un ulteriore passo in avanti visivo e riescono a seguire i movimenti e a distinguere i colori. Inoltre, i muscoli oculari si sviluppano sempre di più e quando i neonati iniziano a vedere meglio è anche perchè hanno una visione binoculare. Questa si ha a partire dalle 9 settimane di vita, cioè al secondo mese del neonato.

Quando iniziano a vedere i neonati

Vista neonati: quando iniziano a vedere?

A quanti mesi vedono bene i neonati? Lo sviluppo della vista dura qualche mese, cresce insieme al bambino. I neonati a sei mesi fino agli 8 mesi vedono comparire lentamente davanti agli occhi un mondo nuovo. Riescono man mano a scoprire la profondità, a focalizzare bene gli oggetti, a seguire le persone in movimento e a riconoscere tutto quello che gli passa davanti.


Leggi anche: Vista neonati, come cambia il colore degli occhi


I neonati quando vedono, poi, riescono anche a coordinare i movimenti per afferrare gli oggetti e a giocare con loro. Se i piccoli non seguono le persone o le cose in movimento o hanno episodi di strabismo dopo i sei mesi, è bene far controllare ai neonati la vista durante il bilancio dei 9 mesi, per capire se è necessaria la visita da uno specialista.

occhi azzurri

Generalmente, dunque, la vista del neonato si sviluppa durante i primi otto mesi di vita, al termine dei quali il piccolo avrà assunto un’ottima visione binoculare, comincerà a osservare tutto e a girare gli occhi nella direzione giusta, oltre che a percepire in modo giusto la profondità.

Leggi anche: Vista neonati, colore e sviluppo

I neonati vedono i colori?

Quello che molti genitori si chiedono, in particolare, è se i neonati riescano o meno a vedere i colori. La risposta è sì! Appena venuti al mondo, i piccoli non vedono solo in bianco e nero – come si è sempre erroneamente pensato – ma sono in grado di distinguere anche il verde, ad esempio, o il rosso.

A suggerirlo è una ricerca inglese condotta da Alice Skelton, dell’Università del Sussex, che ha infatti studiato la vista di un neonato di quattro mesi, Teo. I risultati sono stati sorprendenti!

foto_occhi_cerulei

Bisogna stimolare i figli: ecco come

I bambini, nei primi mesi di vita, compiono dei passi da giganti: ecco perché ogni loro progresso è visibile a vista d’occhio. È bene, comunque, che ogni genitori stimoli il figlio con i gesti e soprattutto con i colori in modo da abituarli fin da subito a distinguerli: anche se non sembra, gli infanti apprendono velocemente!

Lo sguardo dei neonati viene attratto in misura maggiore dagli oggetti e dalle persone in movimento. Lo sguardo che segue l’oggetto è volontario e questa azione è indispensabile per lo sviluppo corretto della funzione visiva. Per questo, anche un semplice gioco come le “apine” che girano posizionate sulla culla, può aumentare la coordinazione visu-motoria del bambino

assicura a Donna Moderna il dott. Portaleone, responsabile del Day Hospital della Clinica De Marchi e collaboratore del Centro Medico Santagostino.

Il video

Ecco, riassunto nelle immagini sviluppate dagli ottici di Vision Direct, come cambia e si sviluppa la vista del bambino nel corso del primo anno di vita.

Laureata in Scienze della comunicazione lavoro da anni nella realizzazione di contenuti per il web per condividere esperienze e conoscenze. Scrivere per Passione mamma è un modo per trovare le soluzioni alle mie domande da genitore e per aiutare altre donne ad affrontare la maternità senza stress, ansie e timori, ma con gioia e serenità. Email: i.aurino@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *