foto_parto

Parto: meno dolore con il training autogeno

Tra i vari metodi naturali che sono stati ideati per contenere il dolore del parto, il training autogeno respiratorio è senz’altro il più utilizzato. Si tratta di una serie di esercizi che hanno come obiettivo quello di insegnare alla donna a gestire autonomamente le tensioni che compaiono nel corpo, imparando il rilassamento attraverso la respirazione. Questo rilassamento sarà estremamente utile durante il travaglio e il parto, ma anche nella vita di tutti i giorni.

Il metodo R.A.T training autogeno respiratorio consiste in 7 esercizi di cui i primi cinque sono di rilassamento. Attraverso la meditazione e la respirazione profonda si cercherà di liberare la mente e il corpo da tutte le tensioni accumulate. Gli altri due esercizi invece sono di “apprendistato della contrazione“. Quindi viene insegnato alle donne a rilassarsi e a contrarsi senza paura e sfruttando al meglio il respiro.

Una buona respirazione infatti produce spinte più valide e quindi è in grado di accorciare la fase esplusiva. Una fase esplulsiva più breve vuol dire meno dolore e meno pericoli per il bambino. Apprendere la respirazione profonda inoltre migliora l’ossigenazione durante il travaglio, evitando così il rischio di ipossia e sofferenza fetale.

L’allenamento a contrarsi e a rilassarsi non solo dà alla donna una maggiore controllo sul suo corpo, ma le permette anche a livello psicologico di prendere coscienza di quello che accadrà e in qualche modo di sentirsi capace di gestire la situazione. Questo non è un dato da sottovalutare nella riduzione dell’ansia e della paura.

Durante le varie fasi dell’esercizio vengono anche proposte immagini mentali di visualizzazione, che variano a seconda dello scopo dell’esercizio. L’applicazione della mente durante il parto riduce la soglia di percezione del dolore perché impegna il cervello in un altra attività.

Il training autogeno respiratorio viene insegnato nei migliori corsi di preparazione al parto dalle ostetriche e dalle psicologhe. Vi basterà chiedere al consultorio della vostra città quali sono i corsi che lo praticano.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>