foto_microchip_contraccettivo_wirless

Pillola e spirale addio: arriva il contraccettivo wireless

Se state cercando un metodo contraccettivo ma siete tra quelle donne che dimenticano facilmente di prendere la pillola, non si fidano abbastanza dei cerotti e non sopportano dispositivi vaginali o intra-uterini, questa trovata potrebbe fare al caso vostro. Il contraccettivo del futuro infatti sarà sotto-pelle.

A brevettare il progetto è stato proprio lui, il noto Bill Gates, inventore del sistema Microsoft, quindi come tutti ben sanno un nome e una garanzia. Si tratta di un piccolissimo microchip che i ricercatori dell’istituto di tecnologie del Massachussets stanno ancora sperimentando. Il dispositivo, di pochi millimetri di grandezza, viene impiantato sotto pelle con un veloce intervento ambulatoriale.

Questo microchip contraccettivo possiede al suo interno piccole sacche contenenti Levonorgestrel, un noto ormone già ampiamente utilizzato come anticoncezionale. Le sacche mensilmente si aprono grazie ad un micro-contreller wirless e rilasciano il farmaco costantemente. A differenza dei dispositivi interni ideati fin ora, questo dura 16 anni prima di dover essere sostituito ed ha il grosso vantaggio di poter essere spento in qualunque momento tramite un telecomando qualora si volesse sospendere la contraccezione.

Il contraccettivo wirless si impianta sotto la pelle delle natiche o delle braccia o dell’addome. Questo potrebbe impressionare qualcuno, ma non farà lo stesso effetto alle donne che utilizzano già i dispositivi intrauterini, perché di sicuro è più pratico e meno rischioso di una spirale in termini di infezioni e sicurezza.

L’idea di progettare un controllo delle nascite di facile gestione per tutte le donne è venuta a Bill Gates durante una visita al prestigioso laboratorio dell’IMT, istituto di tecnologie del Massachussets due anni fa. Lì Bill Gates e i suoi collaboratori hanno proposto al professor Robert Langer di ideare qualcosa di pratico e duraturo nel tempo.

Il contraccettivo sottopelle è adesso in fase di sperimentazione e potrebbe essere utilizzato anche per altri farmaci. I ricercatori stanno testando ancora le funzioni del telecomando e stanno cercando di fare in modo che possa essere spento unicamente dalla donna. I produttori assicurano un prezzo competitivo sul mercato, dove il dispositivo arriverà approssimativamente nel 2018.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>