foto_test_gravidanza

Test precoce di gravidanza: modalità e costi

Sempre più donne hanno la necessità di scoprire quanto prima la loro gravidanza. Sapere fin da subito di essere incinta può avere dei vantaggi, soprattutto se si stanno assumendo farmaci o stili di vita che potrebbero danneggiare la gravidanza. Tante volte il lavoro stesso è considerato a rischio per la dolce attesa perché non idoneo o salutare per una donna incinta. In queste circostanze è comprensibile che una donna che abbia avuto un rapporto non protetto voglia accertarsi quanto prima di un eventuale stato di gravidanza. Quando invece non c’è una reale urgenza, si è in buona salute e si svolgono lavori normali, potrebbe essere controproducente sapere troppo presto di essere incinte perché le prime 12 settimane sembreranno infinite e saranno cariche di ansie piuttosto comuni.

I test di gravidanza che si acquistano nelle farmacie sono dei semplici stick in gradi di rilevare la presenza nelle urine dell’ormone BhCg.

Questo ormone viene prodotto dal trofoblasto cellule embrionali che si formano non prima di una settimana dopo il concepimento.

Per questo motivo si consiglia di fare il test di gravidanza una settimane dopo la mestruazione mancata, quando cioè si è certi che la produzione di questo ormone abbia raggiunto livelli rilevabili nelle urine. Tuttavia, le Bhcg sono presenti anche prima della mancata mestruazione, precisamente cominciano ad essere prodotte già al 21esimo giorno di ciclo, cioè ancora prima di rilevare il ritardo mestruale.

I tests precoci di gravidanza non sono altro che gli stessi stick, ma altamente sensibili e in grado perciò di rilevare anche piccole tracce dell’ormone in questione. Questo test può essere effettuato già al 25esimo giorno di ciclo, cioè 3 giorni prima l’arrivo della mestruazione. Per conoscere la sensibilità del test basterà guardare le concentrazioni di ormone, che è in grado di captare e questo dato è riportato sulla confezione.

Un test che riporta 10Ul/Ml è un test ad alta sensibilità perché rileva anche basse concentrazioni dell’ormone. Viceversa, un test a 50Ul/Ml sarà in grado di rilevare solo alte concentrazioni, quindi se si sceglie di acquistarlo sarà necessario aspettare tempi più lunghi.

Eppure anche il test precoce può dare dei falsi negativi, perché la concentrazione di Bhcg può essere presente ma inferiore a 10Ul/ML, e questo dipende da quando è avvenuta la fecondazione, dato di cui non si ha mai la certezza matematica. Tanto meno se i cicli sono irregolari o superiori a 28 giorni nel qual caso è sempre meglio aspettare qualche giorno in più per fare il test.

Il costo di questo test dipende dalla marca e dalla sensibilità. Può oscillare tra i 7 e i 30 euro ed è considerato precoce un test che rileva almeno 20Ul/Ml. Questo test è attendibile nel 75% dei casi, quindi in caso di test negativo se la mestruazione non arriva comunque il test andrà ripetuto.

Anche da ostetrica mi domando spesso come sia possibile che dentro le donne crescano bambini. Amo il fitness e mi occupo di corsi di ginnastica Prenatale e post-natale. Mi piace cantare, ballare, scrivere, recitare e cucinare, ma non so fare niente di tutto questo! :) Email: g.landy@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *