Svezzamento, cosa fare quando il bambino rifiuta a metà la pappa

Possono esserci vari motivi per cui il bambino rifiuta di finire la pappa. Prima di allarmarvi, cercate di capire se il piccolo continua a crescere regolarmente: in caso alternativo, leggete qui cinque eventualità per cui non mangia tutto e capire come comportarvi.

Ma perché un bambino si ferma a metà della pappa? Può capitare che il piccolo alle prese con lo svezzamento sia semplicemente troppo stanco: la gestualità della deglutizione, la posizione seduta, il nuovo contesto del seggiolone sono alcuni dei fattori che possono renderlo stanco e dunque non disponibile a finire la pappa. Fatelo dormire e, magari, provate ad anticipare di pochi minuti il pasto del giorno successivo.

È possibile che il bebè capti il nervosismo della mamma, talvolta troppo impegnata a far finire il pasto senza sporcare la cucina, anziché concentrata a rendere il pranzo un momento gradito e piacevole per entrambi. Questo feeling può portare il bambino a fermarsi a metà pappa. Agite di conseguenza.

Forse la pappa è troppo abbondante? Controllate le dosi e, se necessario, ricorrete ad un bilancia o ad un misurino.

Può darsi che il bambino preferisca una pappa di diversa consistenza: magari un po’ più liquida, oppure leggermente più solida. Fate qualche prova e osservate la reazione del piccolino.

Può darsi che lo svezzamento sia un po’ troppo precoce: se il pediatra vi ha consigliato di cominciare a svezzare il bebè dal cinque mesi, ma il bambino non vi sembra pronto o dimostra di non gradire, parlate con il medico e valutate se posticipare l’introduzione dell’alimentazione complementare di qualche giorno.

svezzamento autosvezzamento svezzamento svezzamento
<
>