foto_bambino_scuola

Scuola a 4 anni? Per gli esperti è troppo presto

La scuola indubbiamente rappresenta il luogo della formazione e della crescita del bambino, dove entra per la prima volta in relazione con gli altri, apprende, si valuta, e impara a crescere. Tuttavia, esiste un’età sotto la quale questa può diventare quasi nociva, andando a rallentare paradossalmente lo sviluppo e l’educazione del piccolo.

Secondo recenti ricerche condotte dagli esperti della Scuola di Scienze dello Sport, dell’Esercizio e della Salute dell’Università di Loughborough, nel Regno Unito, i bambini prima di 4 anni non sono fisicamente pronti a sedere tra i banchi di scuola: i problemi sarebbero legati a dislassia, dipressia, e carenza di attenzione che, di conseguenza, influirebbero sul rendimento negativo dei piccoli.

La studiosa Duncombe, autrice della ricerca, afferma infatti come “lo sviluppo fisico di un bambino influenza le sue capacità di eseguire compiti semplici come stare seduto fermo, stringere una matita, mettersi le scarpe, e soprattutto leggere“.

In altre parole, i bambini a 4 anni sono ancora troppo piccoli per iniziare le minime attività scolastiche, cosi come rivelano anche le testimonianze degli insegnanti, che per l’80% si è reso conto del problema.


Leggi anche: La prescolarizzazione può avere effetti negativi sui bambini


Probabilmente questo studio contribuirà ancor di più ad accrescere il dibattito da sempre esistente che si chiede quale sia l’età giusta per iniziare la scuola: ora la scienza ha parlato, e, chi vuole, ne faccia tesoro.

Studentessa a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *