foto_spaghetti_gamberi

Scampi in gravidanza: si possono consumare?

Scampi in gravidanza

Esistono molti pareri discordanti su ciò che è meglio mangiare in gravidanza e cosa, invece, è meglio evitare. Molti di questi pareri li riscontriamo quando si parla della possibilità di mangiare crostacei in gravidanza o comunque pesce in gravidanza. Il problema delle varie limitazioni, talvolta eccessive, che vengono fatte sul consumo dei cibi in gravidanza è la prevenzione. Conoscendo le intenzioni preventive, ovvero le malattie dalle quali viene difesa la gravidanza si può risalire agli accorgimenti necessari a prevenirne l’insorgenza e a quelli non necessari.

Cosa mangiare in gravidanza

Se non si conosce cosa si può mangiare in gravidanza, basta chiederlo ad un professionista piuttosto che dare adito a ciò che si è sentito dire. Innanzitutto, è bene sapere che in gravidanza, più che in qualsiasi altra situazione, è fondamentale seguire un’alimentazione varia e bilanciata. Ovviamente nel caso in cui si tratta di una gravidanza potenzialmente a rischio, nella quale sono giustificate alcune limitazioni. Questo è il caso del diabete gestazionale, in cui bisogna fare maggior attenzione agli alimenti compresi nella dieta e monitorare in maniera più assidua il peso materno e la crescita fetale.

scampi in gravidanza

Cosa non mangiare in gravidanza

Come detto, non è tanto da valutare i cibi da evitare quanto la loro origine, preparazione e cottura. È importante fare attenzione a lavare bene i cibi, le mani e gli utensili da cucina. È altrettanto importante cuocere bene carne, uova, verdure e pesce evitando di contaminarli con i cibi crudi. Dopo aver appreso queste buone norme si può fare attenzione alla quantità giusta delle varie pietanze da consumare settimanalmente. Nel caso degli scampi, infatti, non è tanto l’alimento in se che deve essere evitato ma il consumo allo stato crudo o poco cotto. In ogni caso bisogna informarsi sulla freschezza del prodotto, un quanto è potenzialmente colonizzabile da da un’elevata percentuale di batteri, i quali possono vivere e moltiplicarsi molto rapidamente.

Cibi da evitare in gravidanza

Se si ha la certezza della buona qualità e delle condizioni igieniche con cui viene preparato il prodotto non ci sono controindicazioni al consumo di crostacei. Ribadiamo che è meglio assicurarsi che i crostacei (in gravidanza) e gli scampi, in questo caso, siano ben cotti. In tal modo si potrà escludere con maggiore sicurezza il pericolo di contrarre tossinfezioni alimentari.

Sono un'ostetrica e svolgo con passione e dedizione il mio lavoro, orgogliosa, testarda e determinata in tutto quello che faccio. In virtù di questo continuo a studiare e specializzarmi per aumentare la mia preparazione, svolgo attività di volontariato e conduco corsi di accompagnamento alla nascita. Inoltre, adoro comunicare e mettere a disposizione delle donne le mie conoscenze e competenze!! :) Email: j.gugliotta@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *