foto_patatine_fritte

Patatine fritte in gravidanza: perché danneggiano il feto

Patatine fritte in gravidanza

La gravidanza è uno dei periodi più belli per una donna, ma anche uno dei più difficili e restrittivi. Almeno per quanto riguarda l’alimentazione. Le voglie in gravidanza sono frequenti, e spesso bisogna rinunciare a cibi ritenuti pericolosi durante la gestazione. Ad esempio il fritto in gravidanza. La frittura in gravidanza, le patatine fritte in gravidanza sono delle delizie a cui è difficile rinunciare. E allora come mangiare in gravidanza?

Partiamo dal presupposto che il fritto in una alimentazione normale dovrebbe essere evitato. Piuttosto, bisognerebbe cercare di mangiarlo una tantum. Fritto significa presenza di grassi, che ricoprono completamente il cibo che noi stiamo cuocendo. L’unica eccezione concessa – a quanto pare – sarebbe la verdura fritta. A dirlo è uno studio spagnolo, secondo cui la frittura è il metodo che produce i maggiori aumenti associati alla frazione fenolica, il che significa un miglioramento del processo di cottura.

patatine fritte in gravidanza

Se in una normale alimentazione il fritto dovrebbe essere limitato, la frittura in gravidanza dovrebbe essere completamente evitata. Usiamo il condizionale in quanto resistere alle voglie in gravidanza non è affatto facile. Tra queste, uno dei peccati di gola delle future mamme sono le patatine in gravidanza.

Secondo una ricerca, il pericolo delle patatine fritte in gravidanza e della frittura in gravidanza sta in una sostanza chiamata Acrilamide. Questa, potenzialmente cancerogena, si sviluppa nel corso delle cottura delle patate ad alte temperature e può influenzare lo sviluppo cerebrale del feto durante la gravidanza.

Se amate mangiare patate, quindi, preferitele lesse o bollite. Ma le patate fanno male? Questa è una delle tante domande che le donne si pongono. La verità è che pur essendo tra gli ortaggi più apprezzati e amati, chi mangia patate, soprattutto chi mangia patate in gravidanza, sarebbe maggiormente esposto al rischio di contrarre il diabete gestazionale.

voglie in gravidanza

Anche in questo caso si tratta di uno studio. Durato dieci anni, questo è riuscito ad evidenziare quanto le donne che mangiano anche solo una porzione di patate in gravidanza hanno aumentato del 20% il rischio di contrarre il diabete gestazionale. Il motivo di questo ancora non è noto, ma i ricercatori suggeriscono che potrebbe essere correlato all’alto indice glicemico delle patate che aumenta il livello di glucosio nel sangue.

Studentessa a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *