foto_guanti_mascherine_bambini

Coronavirus, dove si buttano mascherine e guanti? Le linee guida

Mascherine e guanti: dove buttarli

Con la Fase 2 è iniziata di fatto una convivenza con il COVID-19, che ha comportato inevitabilmente un uso massiccio di mascherine e guanti. Molti ancora si chiedono dove questi importantissimi dispositivi di sicurezza devono essere gettati, una volta utilizzati. Vediamo insieme tutto quello che c’è da sapere a riguardo.

Mascherine monouso: dove vanno gettate

Partiamo con le mascherine, diventate obbligatorie nei negozi e sui mezzi pubblici. Purtroppo passeggiando capita di vedere persone gettarle sul ciglio della strada, noncuranti delle gravi conseguenze ambientali e sanitarie che possono provocare.

foto_mascherine_guanti

Le conseguenze ambientali

I materiali con cui vengono prodotti questi strumenti sono per lo più non riciclabili, ecco perché i danni sull’ambiente potrebbero essere notevoli. Il Politecnico di Torino ha stimato che, ogni mese, in Italia potrebbero essere utilizzati fino ad un miliardo e mezzo di maschere e guanti. Se anche solo l’1% di esse venisse smaltito in modo non corretto, abbandonato quindi per strada e nelle acque di fiumi e laghi, significherebbe immettere in natura 40mila kg di plastica.

foto_mascherine_strada

Leggi anche: Coronavirus, i bambini e le mascherine: ecco quali indossare e chi deve evitarle

Possibili danni sanitari

Non solo danni sull’ambiente, ma anche e soprattutto sanitari. I dispositivi utilizzati infatti rischiano di essere potenzialmente infetti. Ecco perché è fondamentale gettarli seguendo le giuste norme: bisogna prima riporli in un sacchetto di plastica, chiuderlo per bene e gettarlo nel contenitore della raccolta indifferenziata.

Guanti: ecco dove buttarli

Stesso identico discorso vale anche per i guanti, che come le mascherine vanno prima chiusi all’interno di un contenitore di plastica (come ad esempio i sacchetti per congelare il cibo), che a sua volta sarà gettato nell’indifferenziata.

foto_guanti_mascherine

Per entrambi gli apparecchi di protezione è assolutamente sconsigliato gettarli in cestini pubblici e all’aperto. Meglio farlo a casa propria, anche perché dopo è fortemente raccomandato lavarsi bene le mani ed igienizzarle. Ricordate infatti che mascherine e guanti sono a contatto con bocca e mani, e con tutti i microrganismi presenti.

Leggi anche: Coronavirus, due mascherine per i figli a 25 euro: lo sfogo di una mamma FOTO

Spesso è l’incuria umana a creare danni irreversibili e dannosi per l’ambiente e per chi lo vive: una corretta gestione dei rifiuti è fondamentale, ora più che mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *