foto_neonato_inverno

4 consigli per acquistare sicurezza quando si diventa mamme

Si arriva al momento del parto con le idee abbastanza chiare. Quando poi si ha il neonato piangente tra le braccia, apparentemente inconsolabile, non si sa più che cosa fare. Acquistare sicurezza come mamme è un processo graduale. Vediamo allora quattro consigli per diventare mamme più sicure.

  1. Ascolta il bambino, senza dimenticarti dei tuoi bisogni.
  2. Capire il pianto e interpretare il linguaggio del neonato non è una cosa immediata: cerca di stare il più possibile in ascolto di questa nuova vita, per entrare in contatto con lui e con i suoi bisogni. Sapere che stai dando il massimo per capirlo, per essere “presente” con il tempo e con il cuore, sono fattori capaci di dare sicurezza e consapevolezza. Ricorda anche di assecondare i tuoi bisogni e di trovare appigli e condivisione nelle persone a te più vicine: sapere di far parte di una rete familiare, amicale o di quartiere ti aiuteranno a sentirti meno sola.

  3. Chiedi, domanda, leggi, informati.
  4. Con un bambino di poche settimane si può essere assaliti dai più strani interrogativi: “Dorme da tre ore, devo svegliarlo? Perché non dorme più di tre ore di seguito? Ha ciucciato solo due minuti, è normale?” solo per fare qualche esempio. Nonostante alcune paure o timori siano del tutto infondati, è bene documentarsi e confrontarsi con altre neomamme o con persone a te care per cercare di orientarsi e trovare il proprio modo di fare e di rispondere alle esigenze del piccolo.

  5. Accetta i momenti “no” e allenati alla calma.
  6. Essere una mamma sicura di sé significa soprattutto saper reagire con spirito e con presenza d’animo – senza eccessiva angoscia, ma anzi con calma – alle molte richieste di un neonato. Potresti essere sfinita, stanca, anche un po’ stufa, ma rispondere con pacatezza alle esigenze del bambino, reagire con dolcezza anche quando il piccolo non sembra intenzionato a smettere di piangere è il primo passo per sentirti più forte, e dunque più sicura, come neomamma.

  7. Goditi i momenti positiviti.
  8. Una mamma è come una batteria ricaricabile: la sua energia si crea principalmente grazie ai momenti belli che vive con il suo bambino. Cerca di creare occasioni stimolanti e positive per il bambino e per te: il massaggio neonatale, un gioco di imitazioni e versetti durante il cambio del pannolino, il bagnetto… Sono momenti di accudimento e di cura che vi permettono di conoscervi in profondità e dai quali trarre sicurezza sul tuo modo di rapportarti al bambino e diventare una mamma più consapevole.

neonata neonato infelice neonati dormiglioni neonati ipersensibili
<
>