foto_bonus_asilo_nido

Bonus nido, dal 2019 si cambia: più soldi alle famiglie

Bonus nido 2019: sussidio in aumento

Il bonus nido ci sarà anche nel 2019. Il sussidio che aiuta i genitori lavoratori nel sostenere le spese per l’asilo nido per i propri bambini, è confermato anche per il nuovo anno. La manovra finanziaria del 2019 prevede quindi ancora una volta il bonus nido, con una sostanziale novità che farà molto piacere ai genitori italiani: un aumento. Come riporta infatti la Legge di Bilancio per il 2019, il bonus nido aumenterà da 1000 euro a 1500 euro. Questo aumento non riguarda solamente il prossimo anno, bensì il prossimo triennio: fino al 2021 infatti il sussidio per l’asilo nido avrà 500 euro in più rispetto al passato.

bonus nido 2019

Bonus nido: tutto quello che c’è da sapere

L’aumento del bonus nido durerà quindi per 3 anni. Dal 2022 il bonus dovrebbe ritornare come è stato negli anni precedenti, ovvero a 1.000 euro. Il provvedimento è presente nella Legge di Bilancio 2019 ed è stato approvato presso la Camera. L’emendamento deve ancora transitare in Senato, dove verrà esaminato nei prossimi giorni, per poi ritornare per il voto definitivo della Camera come richiedono le procedure parlamentari. Se tutto va bene, il bonus nido a 1500€ dovrebbe essere definitivamente approvato tra pochi giorni.

Leggi anche: Perché il bonus nido arriva spesso in ritardo

bonus nido

Bonus nido 2019: come funziona

Il bonus nido da 1500€ non è corrisposto in un’unica rata, bensì in undici mensilità. Il sussidio è concesso a oltre 140mila famiglie, anche se le domande sono ben 205mila. Le domande crescono sempre più, anche se non tutte le famiglie che ne fanno richiesta possono beneficiarne. La misura serve a combattere il calo demografico, aiutando le famiglie lavoratrici a pagare l’asilo nido per i propri figli.

Leggi anche: Come fare richiesta per il bonus nido

il A fare richiesta per il bonus nido possono essere i genitori di bambini sotto i tre anni e, quindi, entro il 2018, i nati o adottati dopo il 1 gennaio 2016. Il bonus è attivo anche ora e i genitori possono richiederlo entro il 31 dicembre, ma in questo caso spetteranno loro 1000€.

Per allegare le ricevute del nido i genitori possono scaricare l’app “Inps Mobile” che consente di inviare, con una semplice fotografia, la documentazione richiesta nelle domande ovvero appunto le attestazioni di pagamento delle rette.

Come fare richiesta per il Bonus Nido

Il bonus nido si può richiedere per gli asili pubblici, privati e per le forme di assistenza domiciliare a favore dei bambini disabili o con patologie croniche. Per fare domanda bisogna andare sul sito dell’Inps attraverso il servizio dedicato oppure fare domanda tramite call center o enti di patronato.

bonus nido richiesta

Studio Scienze della Comunicazione a Roma, amo il giornalismo e la scrittura. Non sono ancora mamma ma spero di avere una famiglia numerosa e felice. Adoro i bambini, la loro innocenza, spensieratezza e fantasia. "I fanciulli trovano tutto nel nulla, gli uomini il nulla nel tutto." (G.Leopardi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *