foto_fratellini

Ecco perché il secondo figlio cambia la vita di ogni mamma

Mamma: l’arrivo di un secondo figlio

Diventare mamme è quanto di più emozionante e difficile possa esserci: cambiano le priorità, le passioni, gli impegni e la quotidianità di ogni genitore. La donna, in particolare, smette di pensare a sé stessa per dedicarsi quasi esclusivamente al figlio, accudendolo in ogni momento e facendolo sentire amare e protetto. Diventare mamma, insomma, cambia inevitabilmente l’esistenza di ognuno: è in particolare l’arrivo del secondo figlio, però, a farlo. Ecco il perché.

Come cambia la vita con l’arrivo del secondo figlio

Se alla prima esperienza da mamma ci si è ritrovate completamente immerse in un vortice di emozioni e di usi inaspettati, con l’arrivo del secondo figlio ogni donna è senz’altro più pronta e, talvolta, anche più tranquilla. Sia chiaro: ogni bambino viene amato dai genitori in egual modo, ma è pur vero che, quando si gestisce il secondo figlio, qualcosa cambia, si trasforma.

Leggi anche: Il primo ed il secondo figlio crescono in modi diversi: le differenze

Come “gestire” il secondo figlio

L’esperienza provata con il primogenito servirà a capire cosa fare e cosa invece evitare: dalla febbre alla festa di compleanno, dal primo giorno di scuola al vestiario, ogni mamma col secondo figlio saprà meglio come affrontare le diverse situazioni, come comportarsi e come relazionarsi. In alcuni casi, però, il secondo figlio mette “in crisi”: molte donne si chiedono se saranno in grado di accudirlo e coccolarlo come fatto con il primogenito, se sentiranno le stesse emozioni e le stesse paure provate al momento del loro primo parto. Beh, la risposta non può essere che sì!

Ecco perché il secondo figlio cambia la vita

Ed è in questo senso che il secondo figlio cambia la vita: imparare a gestire due bambini facendoli sentire allo stesso modo apprezzati e protetti non è affatto semplice. Con il secondo figlio bisogna ricominciare da zero, imparando dagli errori vissuti col primo, ma al contempo sarà necessario ricordare tutte le necessità del primogenito, facendo di tutto per dare ad entrambi le stesse attenzioni e per dedicare loro lo stesso tempo.

canzoni sui fratelli

Imparzialità sempre e comunque

Nonostante la scienza ammetta che ogni genitore ha un figlio preferito, voi mamme dovrete cercare di risultare il più imparziali ed oggettive possibile: anche quando sapete che uno ha ragione rispetto all’altro, provate a far capire ad entrambi i vostri piccoli dove sbagliano e dove, invece, sono corretti. La vostra pazienza verrà messa alla prova, ma guai a dimostrare platealmente la vostra preferenza nei confronti di un figlio piuttosto che di un altro.

Leggi anche: È normale avere un figlio preferito: la testimonianza di una mamma

foto_fratelli

La gelosia del primogenito

Insomma, il secondo figlio migliora e completa ogni donna: la mamma imparerà ad “amare al quadrato”, ma anche a soffrire il doppio e a stancarsi di più. L’arrivo di un nuovo bebé in casa metterà alla prova non solo la mamma ed il papà ma anche il primogenito: quest’ultimo inizierà a provare una sorta di “gelosia” inconscia, non apprezzando tutte le attenzioni che la mamma, inevitabilmente, riserverà al fratellino.

foto-fratellini

Cosa fare, allora? Mai paragonare i due bebè, né tantomeno confrontarli: imparate a dialogare con loro, fategli capire che voi ci siete in egual misura per entrambi e vedrete, con il tempo, quanto i vostri piccoli diventeranno indispensabili l’uno per l’altro. E solo a quel punto, poi, capirete quanto il secondo figlio ha cambiato la vostra vita.

Studentessa a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *