foto_famiglia_colazione

Figli: è normale averne uno preferito? La testimonianza di una mamma

Ammettere la preferenza per uno tra i figli: giusto o no?

I figli sono senza dubbio le persone più importanti nella vita di ogni genitore: arricchiscono e completano l’esistenza di ognuno. Spesso mamma e papà non perdono occasione di ribadire che i “figli sono tutti uguali“, anche se in alcuni casi esistono dei veri e propri favoritismi – normali, secondo la scienza – che gli adulti non vogliono confessare. Chi invece non ha esitato ad ammettere la propria preferenza è stata Alisha Tierney-March.

Alisha Tierney-March, la mamma che ha confessato la sua preferenza

Alisha Tierney-March, di Sheffield, è madre di quattro bambini: Addison, nove anni, Harleigh, sette, Kennedie, due anni ed Elia – unico maschietto di casa – nato dodici mesi fa. Nel programma tv americano This Morning, la donna non ha avuto timore nel confessare senza problemi la sua inclinazione nei confronti della secondogenita Kennedie. Il motivo? Lo ha spiegato lei stessa:

Sono stata molto onesta con le mie figlie più grandi e ho spiegato loro che Kennedie è la mia preferita perché è dolce e coccolona e mi dimostra amore e affetto, non l’atteggiamento da adolescente ribelle che invece loro hanno sviluppato troppo presto. A volte sono davvero terribili con me, nonostante io e mio marito lavoriamo sodo per insegnare loro le buone maniere

ha detto Alisha.

foto_famiglia

É normale avere un figlio preferito? Secondo Alisha sì

La donna ha poi continuato dicendo che Kennedie è la sua preferita data l’enorme quantità di tempo passata insieme, da sole in casa, mentre gli altri figli erano a scuola. Anche per questo mamma e figlia hanno potuto coltivare un rapporto quasi esclusivo, che si è mantenuto nel tempo.

famiglia numerosa

Storia che fa discutere

Il favoritismo esplicito di Alisha nei confronti di una figlia in particolare ha inevitabilmente scatenato il mondo del web e, in alcuni casi, ha anche indignato. Tantissime, infatti, le critiche social ricevute dalla donna all’indomani della messa in onda del programma: molti utenti si sono chiesti come sarebbero cresciuti gli altri figli sapendo di non essere i preferiti, altri hanno definito la mamma una “irresponsabile“.

Sono cresciuta sapendo che mia madre non mi amava quanto la mia sorella maggiore e altri fratelli. E mi ha distrutto

il commento rilasciato da una donna sul web.

La scienza dà ragione ad Alisha: il figlio preferito esiste

Eppure, la scienza dà ragione ad Alisha: esiste il figlio preferito. Al riguardo sono stati condotti tantissimi studi che hanno confermato come sia assolutamente normale una predisposizione nei confronti di un figlio in particolare.

foto_famiglia_legge

I risultati di alcune ricerche scientifiche

Leggendo i risultati di una ricerca americana, si è dimostrato che i genitori nutrono una preferenza per i figli del loro stesso sesso; secondo una indagine condotta dall’Università della California, il 70% delle madri e il 74% dei padri ha ammesso agli esperti di avere un figlio favorito, anche se nessuno ha specificato quale fosse il prediletto. Stando inoltre a quanto esplicitato dalla psicologa americana Ellen Weber Libby nel suo libro The favorite Child (il figlio prediletto)

Il favoritismo esiste, ma non deve più essere un tabù o una vergogna: va affrontato, per migliorare i rapporti familiari

Giusto o sbagliato che sia, la preferenza per uno dei figli esiste ed è impossibile, al momento, reprimerla.

Studentessa a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *