foto_infezioni_ed_autismo

Autismo infantile: come riconoscerlo? Basta un test di 2 minuti

L’autismo è uno dei disturbi più diffusi negli ultimi anni. I numeri sono in netta crescita e nel solo Regno Unito sono più di 700.000 le persone affette da autismo. Diagnosticare questo disturbo nei bambini non è affatto facile. Prima dei 3 anni raramente i medici riescono a stabilire che il piccolo sia affetto da autismo. Spesso la diagnosi non è certa prima dei 5 anni. I genitori si trovano così in una situazione molto complessa, non riuscendo ad avere la certezza su ciò che i loro figli hanno. Come riporta il Sun, dal New Jersey arriva un nuovo test che in soli due minuti potrebbe aiutare a diagnosticare l’autismo.

Come funziona il Questionario sullo Sviluppo Psicologico

Come riconoscere l’autismo? Il test esamina come i bambini rispondono a determinati gesti: questo potrebbe essere un primo passo nella diagnosi nell’autismo. Il questionario sullo sviluppo psicologico è stato creato dalla Rutgers University. Secondo i ricercatori il test è preciso all’88%. Infatti riesce ad individuare l’autismo in una percentuale davvero molto alta.

I ricercatori hanno chiesto ai genitori di compilare un test nel quale dovevano rispondere a varie domande sui comportamenti dei bambini.

In particolare ai genitori veniva chiesto se i loro bambini mostrassero attenzione per il mondo circostante, se rispondessero ai loro nomi, se si divertissero a giocare con i coetanei e se si relazionassero con piacere con le persone intorno a loro.

Le mamme e i papà hanno dovuto rispondere con una risposta secca: sì, no o a volte.

I risultati nel questionario di sviluppo psicologico

I bambini con punteggi bassi, ovvero i figli dei genitori che hanno risposto più “no” al test, sono più soggetti a far parte dello spettro autistico.

Quindi i bambini che non hanno interesse nel giocare e relazionarsi con gli altri, quelli che non rispondono al loro nome e non mostrano interesse per il mondo circostante, è possibile che siano autistici.

Questi bimbi con punteggi bassi sono stati poi sottoposti ad ulteriori controlli.

Lo studio ha preso in considerazione 1959 bambini di età compresa tra i 18 e i 36 mesi senza particolari problemi nello sviluppo.

Walter Zahorodny, il principale autore della ricerca, ha dichiarato: “Il test sullo sviluppo psicologico può migliorare la nostra capacità di rilevare l’autismo nei bambini e quindi può espandere il numero di bambini che ricevono assistenza precoce.”


Leggi anche: Autismo e vaccini non sono correlati, la prova che lo dimostra


Un test efficace è quindi il primo passo verso la diagnosi. Questionari del genere sono molto facili da compilare per un genitore e possono dare una prima risposta che porterà poi ad approfondimenti che potrebbero dare una diagnosi certa di autismo.autismo infantile.

Studio Scienze della Comunicazione a Roma, amo il giornalismo e la scrittura. Non sono ancora mamma ma spero di avere una famiglia numerosa e felice. Adoro i bambini, la loro innocenza, spensieratezza e fantasia. "I fanciulli trovano tutto nel nulla, gli uomini il nulla nel tutto." (G.Leopardi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *