papà figlia

Perché le figlie femmine assomigliano al papà

Perché le figlie femmine assomigliano al papà

Quanto c’è di vero nel detto popolare che vede la somiglianza tra figlie femmine e il papà? Nove mesi nel pancione e poi è tutta suo padre! Quante volte abbiamo sentito questa affermazione dalle giovani mamme? Anche i parenti danno il colpo finale dicendo che davvero la somiglianza è tanta. Vediamo da cosa dipende questa cosa: è realmente così? Si è visto che davvero le figlie sono riconosciute come più somiglianti al padre, invece che alla madre. Ma non è un allucinazione di massa, c’è una spiegazione scientifica a tutto ciò. Il motivo di questa somiglianza è da ricercare nella teoria evoluzionistica.

Ecco la spiegazione

Alvergne, una famosa antropologa di Montpellier scoprì, in una sua ricerca sulle tribu africane, che i bambini più simili ai papà ricevevano più nutrimento ed attenzione degli altri. La natura delle nostre antenate, che rischiavano di restare sole dopo la nascita dei figli, cercava di proteggere la prole riprendendo la somiglianza del padre! Entra in ballo l’ancestrale bisogno che la discendenza sia riconosciuta e quindi salvaguardata dal padre.

figlie femmine assomigliano al padre

Questo desiderio di protezione da parte di una figura maschile forte e coraggiosa, è rimasta nella natura umana, ed oggi è ancora visibile nel meccanismo che le porta a vedere somiglianze nei padri, anche quando non sono così palesi.

La somiglianza delle figlie femmine ai padri, però, è più evidente nei primi mesi di vita. Dopo il primo anno i tratti somatici tendono a cambiare fino a diventare effettivamente diversi, essendo una combinazione del patrimonio genetico di entrambi i genitori.

figlie femmine assomigliano al padre

Tutti i bambini si somigliano?

Una recente ricerca svolta dall’Università della California di San Diego ha fatto un’altra sorprendente scoperta: hanno mostrato delle fotografie di bambini di diverse fasce d’età ed è stato chiesto di accostarli a tre probabili madri o padri.

Soltanto una minima parte di bambini è stata abbinata al genitore giusto, in particolare la somiglianza era per il padre. Questo ci fa capire che i bambini, quando sono neonati, si somigliano tutti e se c’è una minima somiglianza, questa è attribuibile al padre.


Leggi anche: Perché i figli maschi assomigliano sempre alla mamma


La ragione come detto precedentemente è legata alla necessità di ricevere protezione e affetto dall’uomo. Mentre la madre sa sempre che il bambino è realmente il suo, il padre non può mai esserne veramente sicuro.

Se identifica nel bambino dei tratti rassomiglianti il suo aspetto, può vivere la responsabilità paterne in maniera più decisa. Perché come dicevano gli antichi Romani: “Mater semper certa, pater numquam”.

Sono una psicologa e psicoterapeuta. Mi occupo principalmente di prima infanzia e sostegno alla genitorialità. Da sempre amo la scrittura e unirla alla passione per il mondo dei bambini mi incuriosisce! Il mio obiettivo è quello di diffondere informazioni, notizie e buone prassi psico-educative per le neo mamme e i loro pargoletti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *