svezzamento

Quando iniziare lo svezzamento

Quando iniziare lo svezzamento?

Lo svezzamento è un processo che inizia intorno al quarto mese e procede per tutto il primo anno del bambino. È in questo periodo che il latte da solo non basta più, e il bambino diventa in grado di deglutire e digerire altri cibi. Croce e delizia dei genitori, svezzare un figlio richiede molta pazienza. Ecco alcuni consigli per affrontare al meglio questo passaggio così importante.

Svezzamento

Il passaggio dall’allattamento al seno all’alimentazione con le prime pappe dei neonati è detto svezzamento. Questa fase ha un impatto psicologico anche sulla relazione madre-figlio, perché sancisce una prima separazione, dopo la simbiosi dell’allattamento al seno. L’organizzazione mondale della sanità oms suggerisce di iniziare lo svezzamento a 6 mesi.

Neonato 4 mesi

L’inizio dello svezzamento, in genere, varia dalla fine del quarto mese all’inizio del sesto mese. Questa variazione è a seconda delle esigenze di crescita del bambino. Il neonato a 3 mesi e mezzo non è in grado ancora di assimilare cibi che possono risultare indigesti e addirittura dannosi, in quanto possono scatenare allergie alimentari.

Se il neonato non ha potuto beneficiare del latte materno, si utilizza il latte vaccino e si può iniziare lo svezzamento a 4 mesi. È quindi possibile introdurre carni liofilizzate omogeneizzati al bimbo di 4 mesi. Chiedete al vostro pediatra per conoscere l’età giusta per il vostro bambino. Stesso discorso per il bambino prematuro, che sarà seguito nello specifico in questa fase di cambiamento alimentare.

Neonato 5 mesi

Lo svezzamento è una tappa fondamentale della crescita. Al latte verrà affiancato, ai bambini di 5 mesi, la frutta, la verdura, i cerali e la carne. si tratterà di piccoli assaggi e semplici prove per quello che avverrà al sesto mese con la conoscenza di nuovi cibi.

quando iniziare lo svezzamento

Svezzamento neonato

Il momento del pasto diventa un evento significativo quando inizia lo svezzamento. Come iniziare lo svezzamento? Lo svezzamento come può iniziare? Per avere un approccio soft allo svezzamento dei neonati bisogna proporre le nuove pappe non come alternativa al latte, bensì come accompagnamento;

Il cucchiaino, questo sconosciuto: il bambino deve abituarsi a inghiottire e lo potrà fare solo se lo aiuterete porgendogli nel modo giusto il cucchiaino. Inoltre, bisogna sperimentare con lui i nuovi gusti, in modo giocoso e senza forzature. Infine procedete senza fretta, il neonato è spronato a toccare con le mani la pappa per conoscerne consistenza e sapore. Lasciatelo esplorare!

Tabella svezzamento

Il calendario svezzamento è un elenco di alimenti che vanno integrati nella dieta del bambino in relazione all’età.

La prima pappa del neonato è generalmente la crema di riso in 200 ml di brodo vegetale, con un cucchiaino d’olio oliva extravergine e parmigiano. Seguono carni liofilizzate (agnello, tacchino e manzo) e dal 10° mese il pesce (sogliola e trota).


Leggi anche: Ricette svezzamento, le migliori da provare


Dal settimo mese si comincia con formaggi freschi (ricotta, quartirolo); il formaggino mio a quanti mesi si può dare? È più consigliato il parmigiano grattugiato e i formaggi morbidi, per la loro digeribilità.

Lo svezzamento con la frutta: dal quinto mese il neonato inizia ad assaggiare mela e pera, e gradualmente, gli altri frutti (da evitare però fragola, pesca, kiwi nel primo anno).

Sono una psicologa e psicoterapeuta. Mi occupo principalmente di prima infanzia e sostegno alla genitorialità. Da sempre amo la scrittura e unirla alla passione per il mondo dei bambini mi incuriosisce! Il mio obiettivo è quello di diffondere informazioni, notizie e buone prassi psico-educative per le neo mamme e i loro pargoletti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *