foto_bimba

Eleonora significato e origine del nome

Eleonora significato

Il nome Eleonora è molto diffuso tra le donne in Italia, anche se negli ultimi anni ha perso leggermente la sua popolarità. Non si conoscono precisamente le origini e il significato del nome. Ci sono infatti diverse teorie. Secondo alcuni il nome deriva dalla parole greca “èleos” che vuol dire “compassionevole”. Secondo altri il nome avrebbe invece un’origine germanica e sarebbe l’unione di due parole che insieme vorrebbero dire “cresciuta nella luce”. Molte regine portano questo nome che oltre ad essere bello è molto importante: tra quelle più conosciute ci sono Eleonora d’Aquitania e Eleonora di Provenza.

Eleonora

Il nome Eleonora è portato da tantissime donne in Italia. Nonostante sia così diffuso, negli ultimi anni la sua diffusione è andata leggermente diminuendo. Nel 1999 più di 2000 bambine venivano chiamate così mentre nel 2015 le bimbe a portare il nome Eleonora sono state poco più di 1000. Sempre nel 2015 il nome si è classificato al 35° posto nella classifica dei nomi più utilizzati per quell’anno.

Il nome è uscito dalla top 30 nel 2007, anno in cui sempre meno genitori hanno iniziato a chiamare così le loro bambine. Attualmente in Italia ci sono circa 61.000 donne che portano questo nome. Anche all’estero ci sono molte donne che portano questo nome, ovviamente tradotto. Ad esempio in Gran Bretagna il nome è tradotto in Eleanor o anche in Elle.

Eleonora onomastico

L’onomastico delle donne con il nome Eleonora si festeggia generalmente il 21 febbraio in ricordo di Eleonora di Provenza regina d’Inghilterra. Spesso la regina è ricordata anche come santa, anche se il suo culto non è mai stato ufficializzato.


Leggi anche: Quali sono i nomi femminili più usati in Italia dal 2017


Con questo nome si venera anche la beata Eleonora di Castiglia, festeggiata il 25 gennaio. Anche in giorno della beata Arcangela Girlani è ricordato come onomastico di chi si chiama Eleonora: la beata infatti aveva questo nome come nome di battesimo.

Studio Scienze della Comunicazione a Roma, amo il giornalismo e la scrittura. Non sono ancora mamma ma spero di avere una famiglia numerosa e felice. Adoro i bambini, la loro innocenza, spensieratezza e fantasia. "I fanciulli trovano tutto nel nulla, gli uomini il nulla nel tutto." (G.Leopardi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *