foto_body

Body per bambini: 3 motivi per non utilizzarlo

È un capo che non manca mai nel corredino del nascituro, popolarissimo perchè pratico e funzionale. In cotone o misto lana per l’inverno, a canottiera, maniche corte o lunghe, il body è indossato da ogni cucciolo. Sembra la scelta migliore per loro perchè li protegge dal freddo, soprattutto non lascia scoperti pancia e schiena. Ma non tutti sono concordi sulla sua reale utilità. Anzi, per alcuni pediatri il body non va utilizzato proprio per preservare la salute del bambino.

In particolare, è di qualche tempo fa la raccomandazione del dottor Paolo Sarti, pubblicata sulla rivista Uppa, che sconsiglia vivamente l’uso del body per neonati e bambini. Se la preoccupazione delle mamme è quella di tenere al calduccio i piccoli, i dottori non si stancano mai di ribadire che, al contrario, una temperatura eccessiva non aiuta, anzi rischia di avere l’effetto opposto. Quindi, partendo da questo presupposto, il pediatra spiega che il capo d’abbigliamento impedisce la circolazione dell’aria, limitando l’ossigenazione della cute. I piccoli sono già oppressi dall’invadenza del pannolino, se si aggiunge anche quella del capo intimo allora il rischio è quello di favorire le infezioni cutanee.


Leggi anche: Abbigliamento neonato, 10 capi da avere


Senza contare che il body impedisce ai bambini di sviluppare una capacità autonoma di gestione delle variazioni termiche: in poche parole impedisce loro di coprirsi se hanno freddo o scoprirsi se hanno caldo. È questa capacità viene appresa già da piccolissimi. Infine, l’indumento riduce le capacità esplorative che consentono di conoscere il proprio corpo.

È difficile capire come vestire un neonato e come scegliere gli indumenti adatti soprattutto in inverno, ma avere un quadro chiaro e informazioni corrette può sicuramente aiutare la mamma a fare la scelta giusta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *