foto_mamma_e_neonato_allattato_al_seno

A casa dopo il parto: 10 consigli da seguire

Il nostro meraviglioso bambino è nato! Abbiamo superato un periodo lungo e faticoso come la gravidanza, affrontato con coraggio il travaglio ed il parto, adesso ci siamo, dobbiamo superare l’ennesima difficile prova: il rientro a casa. Certo non saremo sole, con noi ci sarà il nostro piccolo, nella maggior parte dei casi il nostro compagno e, con grande probabilità mamma, suocera e parenti vari, pronti ad aiutare ma anche a creare confusione e a metterci in crisi. Ma cosa fare dopo il parto?

A casa dopo il parto consigli: dieci da seguirne con facilità e pazienza:

  1. Subito dopo il parto dotiamoci di tanta pazienza e di un atteggiamento positivo.
    Il puerperio, cioè la fase immediatamente successiva al parto, è un periodo molto delicato per noi mamme sia dal punto di vista fisico che mentale. Siamo molto stanche e probabilmente lo continueremo ad essere nel corso dei prossimi mesi, ma adesso abbiamo il nostro frugoletto di cui occuparci e dobbiamo essere il più possibile serene ed ottimiste riguardo la sua cura ed il suo ed il nostro benessere.
  2. Nel rientro a casa dopo il parto organizziamo la vita familiare in modo semplice.
    Probabilmente anche prima del suo arrivo avremo predisposto la nostra casa in modo da renderla più funzionale ed accogliente per il nostro bambino, ma adesso che fa davvero parte della nostra vita e della nostra famiglia cerchiamo di capire se davvero le soluzioni alle quali avevamo pensato possano essere utili. Facciamo un piccolo schema dei nostri bisogni fisici ed emotivi ed organizziamo la vita familiare nel modo più semplice, cercando di perdere di vista la nostra mania del controllo e dell’ordine.
  3. Come comportarsi dopo il parto? Cerchiamo di capire il nostro bambino.
    Purtroppo nessuno ha ancora scritto il manuale perfetto per comprendere tutti bambini, forse può aiutarci sapere almeno 10 cose sul linguaggio segreto dei neonati. Poi probabilmente la nostra esperienza con nostro figlio sarà unica e speciale, ci saranno momenti in cui ci sembrerà di non riuscire ad interpretare i suoi bisogni, ma ce ne saranno anche tanti altri in cui saremo le uniche a riuscire a calmare il suo pianto e renderlo felice sarà la nostra ricompensa più grande!
  4. Dopo il parto ascoltiamo sempre il nostro istinto materno.
    Probabilmente saremo sommerse di consigli, spesso non richiesti, oppure ci saranno volte in cui ci sentiremo insicure o inadatte, cerchiamo di affrontare le situazioni in maniera positiva, di comprendere i reali bisogni del nostro piccolo affidandoci al nostro istinto materno. Ma non chiudiamoci in noi stesse, per le situazioni più difficili possiamo sempre ricorrere al pediatra, ad una puericultrice, o confrontarci con le nostre amiche mamme, la mamma o la suocera, purché siano sempre confronti costruttivi per il bene del piccolo, piuttosto che per ricevere un giudizio che potrebbe minare la nostra già fragile emotività.
  5. Riposiamoci.
    Probabilmente alterneremo fasi in cui ci sembra di essere onnipotenti a fasi in cui ci sembrerà di essere un vero e proprio fallimento. Gli ormoni, ma soprattutto la stanchezza, possono determinare continui sbalzi d’umore, per questo motivo è davvero importante riposare, anche quando ci sembra di non averne bisogno. Specie durante i primi giorni, dovremo approfittare dei momenti nei quali il piccolo dorme per dormire, o almeno riposare anche noi.
  6. Nei primi giorni dopo il parto facciamoci aiutare nelle faccende di casa e nella cura del bambino.
    Se non ne siamo capaci, dobbiamo imparare a chiedere aiuto, magari possiamo iniziare con il delegare le faccende più semplici come la cura della casa e la preparazione dei pasti, poi possiamo chiedere al nostro compagno o ad una persona fidata di occuparsi del bambino quando ha già mangiato ma magari non vuole dormire.
  7. Subito dopo il parto osserviamo una corretta alimentazione.
    L’alimentazione non è importante solo in gravidanza, ma anche adesso, se possiamo e vogliamo allattare possiamo provare a mangiare i cibi consigliati per la mamma.
  8. Facciamo attenzione al rapporto di coppia dopo il parto.
    Farsi coccolare e prestare piccole attenzioni al nostro compagno significa iniziare positivamente la vita della nostra nuova famiglia. Un modo per impostare un buon rapporto di coppia può essere quello di provare a coinvolgere di più il partner nella vita del bambino, insegnandogli magari quello che anche noi abbiamo imparato.
    Un altro modo può essere anche di prendersi qualche minuto o qualche ora per stare un po’ in intimità, lasciando il piccolo ad una persona fidata. Avremmo l’opportunità di confrontarci con maggiore serenità, condividere emozioni e regalarci qualche risata spensierata, come facevamo prima della nascita del bambino.
  9. Organizziamo le visite parenti post parto in casa nostra.
    Se vediamo che la nostra casa sta diventando un porto di mare, che ci sono sempre troppe persone e la cosa comincia ad innervosirci, non dobbiamo tenere di essere antipatiche, ma manifestare i nostri stati d’animo con le persone che ci circondano. Organizziamo un calendario delle visite o almeno pretendiamo che le visite siano annunciate da una telefonata, per verificare la nostra disponibilità fisica o emotiva a ricevere compagnia.
  10. Dedichiamo un po’ di tempo a noi stesse.
    Oltre al riposo anche avere un po’ di tempo libero per rilassare la mente è importante. Ritagliamoci dei piccoli spazi durante la giornata, non solo per dormire, o per stare con il nostro compagno, ma anche per leggere un buon libro, andare dal parrucchiere o a bere un caffè con un’amica. Non dobbiamo sentirci in colpa se ci allontaniamo per qualche ora da nostro figlio, anche lui avrà un maggiore giovamento dall’affetto di una mamma serena e riabbracciarlo, dopo qualche momento di astinenza dalla sua presenza, sarà ancora più bello!

Vi sembra impossibile mettere in pratica tutto ciò? Diventare mamme attente e presenti, ma anche felici e non troppo dipendenti dal vostro bambino? Niente paure: diventerete tutte più brave di così, la maternità non solo ci regala i super poteri fisici, ma anche la capacità di moltiplicare le ore del giorno e della notte e se poi sbaglieremo qualcosa qualche volta non importa, non esistono mamme perfette, ma esistono mamme un po’ pasticcione ma felici che crescono figli felici!

Sono un'antropologa culturale amante del buon cibo e della lettura. Mi occupo di comunicazione sia per il web che per la carta stampata. Sono mamma di due meravigliosi monelli dai quali ogni giorno imparo qualcosa di nuovo e lo racconto su Passione Mamma! Email: v.lodestro@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *