bambina dormire

Perché i bambini chiedono di bere prima di addormentarsi

Perchè i bambini chiedono di bere proprio prima di addormentarsi?

Quante volte dopo la buonanotte avete sentito il vostro bambino dire frasi del tipo: “Mamma mi porti dell’acqua?”, “Mamma ma io ho sete!”?! All’arrivo del bicchiere d’acqua poi vi accorgete che proprio di sete non si tratta. Il perché di questa richiesta è molto più complesso di quanto possiate immaginare, cerchiamo dunque di capire insieme.

Bere prima di addormentarsi: perché?

Non tutti i bambini riescono ad addormentarsi facilmente. Poca è la voglia di andare a mettere il pigiamino, di lavarsi i denti e prepararsi per andare a letto. Eppure, proprio quando pare che i giochi siano fatti ed è stata anche recitata la buonanotte… ecco che scatta la richiesta: “Mamma mi porti dell’acqua?”.

Nella maggior parte dei casi non si tratta né di sete né di capriccio. Sembra che si tratti di una richiesta d’attenzione, una richiesta che però fa innervosire mamma e papà. Allora come comportarsi?

Innervosirsi e perdere la pazienza non serve a nulla. Soprattutto in casi come questi in cui entrano in gioco le paure.

paura

La paura

La paura è un’emozione e i bambini non parlano facilmente delle loro emozioni. Siamo noi a doverle riconoscere anche se spesso non è semplice. Se il bambino piange capiamo subito che è triste, così come sappiamo riconoscere che è felice se è solare e sorride.

Ma quando non ci sono reazioni del genere, come possiamo capire cosa sta passando? Occorre imparare ad ascoltare ed osservare il proprio bambino! Le richieste d’attenzione sono un campanellino d’allarme.

Richieste d’attenzione

Il bambino chiede dell’acqua prima di addormentarsi perché richiede l’attenzione del genitore. In quel momento il bambino ha una paura e l’unico modo che ha per affrontarla è quella di richiamare mamma e papà e verificare se loro sono disposti a soccorrerlo.

Di che paura si tratti non ha importanza, a lui importa sapere se in caso di difficoltà potrà contare su qualcuno.


Leggi anche: Come aiutare il bambino a dormire bene tutta la notte


Dunque, dinanzi a palesi richieste d’attenzione cerchiamo di non perdere la pazienza e parliamo con il nostro bambino. Cerchiamo di rassicurarlo, di fargli capire che mamma e papà sono lì, qualsiasi cosa accada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *