foto_neonato_visita

Cos’è l’indice di Apgar del neonato?

Vi sarà capitato di sbirciare nella vostra cartella clinica, nella parte dedicata al neonato e leggere dopo il parto la parola Apgar seguita da un numero. L’indice di Apgar o punteggio di Apgar è in sostanza un voto complessivo che si da ad alcuni parametri indicativi della salute del neonato, alla nascita e a 5 minuti. E’ il primo voto del primo esame della sua vita, e più è alto il punteggio più il neonato scoppia di salute.

Ci sono alcuni parametri che vengono valutati dal pediatra alla prima visita, ai quali viene assegnato un punteggio da 0 a 2. Allo O corrisponde una pessima valutazione di quel parametro, 1 è sufficiente, 2 è eccellente. Il punteggio complessivo è indice di benessere neonatale:

-Il battito cardiaco. Viene misurato con il fonendoscopio ed è ottimale quando è compreso tra 120-140 bpm.
-La respirazione. Una respiro regolare e spontaneo è considerato ottimale. Tuttavia può essere assente o irregolare, soprattutto nei prematuri.
-Il colorito. Un buon colorito è segno che non c’è stata ipossia fetale durante il parto ed è piuttosto roseo, talvolta è presente un po’di ittero fisiologico, altre volte in condizioni patologiche l’ittero è marcato o è presente cianosi (colorito bluastro)

-Il tono muscolare. Un buon tono muscolare è caratterizzato dalla presenza di movimenti di flesso estensione di tutti gli arti. La frattura della clavicola o le anestesie, o nella peggiore delle ipotesi la paralisi ostetrica possono compromettere questo parametro.
-La reattività è espressa in termini di risposta agli stimoli e alla valutazione dei riflessi ancestrali del neonato come il riflesso di Moro.

Il massimo punteggio di Apgar quindi è 10, cioè quando si ottiene 2 a tutti e 5 i parametri. Al di sotto di 5 invece spesso sono necessarie cure intensive neonatali. L’indice di Apgar si effettua a 60 secondi dalla nascita e dopo 5 minuti e il secondo solitamente è più attendibile. In caso di punteggi fallaci possono essere ripetuti anche a 10-15-20 minuti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>