foto_problemi_allattamento

Allattamento: disturbi più diffusi e rimedi

L’allattamento è fondamentale per instaurare sin dall’inizio un feeling con il proprio bebè, inoltre pare rappresenti anche un’arma vincente nella lotta all’ obesità infantile. Spesso, però, mentre una madre nutre il neonato si può incorrere in degli “intoppi” fisici che vedono coinvolto proprio il seno materno. Attraverso questo schema cerchiamo di vedere quali sono i disturbi più frequenti e quali rimedi porre.

Capezzolo retratto: definito anche cieco, in questo caso basta usare come rimedio dei para capezzoli in caucciù, in argento o in silicone. Per fare assumere una posizione migliore al neonato è anche consigliabile acquistare un cuscino per l’allattamento, che permette una postura confortevole per madre e figlio.

Ragadi: sono taglietti attorno al capezzolo molto dolorosi. Bisogna evitare di usare detergenti che possono esser sgradevoli al neonato perciò meglio lavare il seno con un sapone neutro. E’ consigliato attaccare il bebè prima alla mammella sana e dopo passare all’altra quando il riflesso di eiezione è già iniziato. Fra i rimedi vi è quello casalingo del posizionare il capezzolo in un foro fatto su di una patata per riassorbire il taglio.

Ingorgo mammario: avviene specie nelle prime fasi dell’allattamento. Il seno si presenta gonfio, arrossato e dolente, la fuoriuscita del flusso di latte si arresta. Avviene perché la mammella non viene svuotata completamente. Fra i rimedi vi è o cercare di tirare il latte con i tiralatte, o fare impacchi caldi da applicare sul seno. Oppure si può usare una bottiglia di vetro che deve essere scaldata con acqua bollente, poi deve esser svuotata e l’imboccatura della stessa bottiglia va raffreddata e applicata all’areola sulla quale si attaccherà come una ventosa e dopo qualche minuto inizierà ad uscire il latte. L’ultima soluzione proposta è quella delle foglie di cavolo che vanno messe sul seno 2 volte al giorno per 20 minuti.

Mastite: infezione dei dotti galattofori dovuti da ragadi o dall’ingorgo mammario. Provoca febbre e arrossamento del seno e in genere il solo rimedio è l’uso di antibiotici prescritti dal medico compatibili con l’allattamento.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>