foto_coppia_dottore

Verruche genitali: cause, sintomi e rimedi

Verruche genitali

Circa il 50% delle persone sessualmente attive presentano almeno una volta nella vita queste manifestazioni cutanee che sono le verruche genitali. Le verruche genitali possono crescere diventando condilomi o peggio tumori della cervice quando si trovano sulle mucose. Sono dovuti alla presenza di un virus, il papilloma virus o HPV, in particolare se la verruca si manifesta in sede genitale si tratta del papilloma di tipo 6 o 11 se presente sulla cute e 16-18 se presente sulle mucose. Questi ceppi virale si trasmettono solitamente per via sessuale e nell’uomo sono spesso asintomatici.

Tutte le verruche sono la manifestazione del papilloma virus, anche quelle presenti su mani e piedi. Le verruche genitali però destano maggiori preoccupazioni perchè potrebbero appartenere a un particolare ceppo che può predisporre al cancro della cervice.

Le verruche sono escrescenze biancastre e ruvide, in alcuni soggetti danno prurito e dolore mentre in altri sono assolutamente asintomatiche, ma creano sicuramente un grosso disagio estetico.

Verruche genitali maschili

Il contagio delle verruche genitali avviene per contatto sessuale, ma spesso gli uomini sono portatori asintomatici del virus, cioè ne sono affetti pur non sviluppando le classiche verruche, quindi l’unico modo per difendersi dalla trasmissione dell’H.P.V. sarebbe usare sempre e comunque il preservativo o fare il vaccino in adolescenza, prima di cominciare una attività sessuale. Nelle coppie di vecchia data se si cerca un bambino, metter il preservativo logicamente non è possibile e quindi ci si espone ad un possibile contagio.

foto verruche genitali

Verruche genitali femminili

Se le verruche genitali compaiono in gravidanza andranno tempestivamente trattate prima che raggiungano grosse dimensioni. Sarà necessario anche una visita speculare per escludere la presenza di verruche sul collo dell’utero, che potrebbero ostruire il passaggio della testa fetale al momento del parto. Se le mucose interne non presentano ostruzioni e le verruche sono solo esterne, il parto per via vaginale è comunque possibile, in quanto la trasmissione materno fetale del papilloma virus è estremamente rara, si parla di circa 4 casi su 10.000.

Verruche genitali cura: il ginecologo prima di bruciarle potrebbe fare una biopsia della stessa oppure un esame per la ricerca del DNA virale, per stabilire il sierotipo, ossia il ceppo virale che ha portato alla formazione della verruca. Così facendo si potrà confermare o escludere la presenza di un ceppo virale molto aggressivo e potenzialmente maligno, il tipo 16 e 18. In altri casi, le verruche vanno tempestivamente bruciate con l’azoto o a laser e la donna che le ha sviluppate dovrà effettuare il pap test ogni anno, per escludere il tumore della cervice.

Verruche genitali rimedi naturali

Le verruche genitali possono essere sconfitte anche con dei rimedi naturali. Quali provare? Dimenticate aglio e cipolla – rimedi usati in passato senza alcuna base scientifica – e provate l’aloe vera, da utilizzare solo sulla parte interessata dalla formazione cutanea.